Indagini analitiche e microstrutturali di reperti ceramici - Tesi

In questo lavoro di tesi è stato impiegato un approccio metodologico multidisciplinare per studiare alcuni reperti ceramici provenienti da un insediamento del Tardo Bronzo della Turchia Meridionale, quello di Mersin-Yumuktepe. L’indagine è stata rivolta all’analisi di reperti ceramici, perché quasi tutte le civiltà hanno usato questo materiale, in quanto ottenibile da materie prime economiche e molto facili da reperire. Nel contesto dell'analisi chimica e morfologica di tali reperti archeologici, si è data un'importanza fondamentale alle tecniche non distruttive quali la microscopia elettronica a scansione corredata da sistema di microanalisi a raggi X a dispersione di energia (SEM – EDX), e la diffrazione a raggi X (XRD). Tali tecniche sono state impiegate congiuntamente, in modo da poter descrivere nel modo più esauriente possibile, le caratteristiche materiali dei reperti analizzati e per verificare le potenzialità ed i limiti delle diverse tecniche. I risultati delle indagini condotte non hanno fornito solo un elenco di dati chimico-fisici corredato da immagini accattivanti, ma hanno consentito di fornire un’interpretazione sfaccettata e integrata, d'ausilio all'analisi archeologica.

  • Materia di Archeometria relatore Prof. A. Serra
  • Università: Salento - Unisalento
  • CdL: Corso di laurea in beni culturali
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Gianluca210983 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Archeometria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Salento - Unisalento o del prof Serra Antonio.
Trova ripetizioni online e lezioni private