Genius 4330 punti

Gli etruschi

Gli Etruschi contesero ai Greci e ai Cartaginesi il dominio sul Mar Tirreno, influenzarono e dominarono il territorio tra la pianura padana e la Campania, crearono una grande civiltà a cui la stessa Roma si ispirò.

Dove si stanziano gli etruschi

Gli Etruschi, tra l’VIII e il VI secolo a.C., estesero il proprio dominio sulla Toscana, e buona parte dell’Umbria e del Lazio, e fondarono dei centri come: Arezzo, Perugia e Bolsena. Successivamente si estesero nella pianura padana e in Campania. Fondarono altre città, tra cui Modena, Parma, Rimini, Capua e Nola. La presenza etrusca si estese anche sulla costa, infatti avevano delle flotte che gli permisero il dominio sul Tirreno.
Tale egemonia fu breve e terminò con l’ultimo re di Roma, Tarquinio il Superbo, che venne cacciato dalla città.

La Politica

L’organizzazione degli Etruschi era composta dalle città-stato, governate da un re, chiamato Lucumone. Per superare le discordie tra le varie città-stato, si riunivano una volta all’anno presso il lago di Bolsena.

La società
La società Etrusca è dominata dai grandi proprietari terrieri, dagli artigiani e dai ricchi mercanti. La popolazione era composta soprattutto dalla classe servile, cioè da garzoni, contadini e schiavi. Numerosi erano i liberti, cioè coloro che per particolari meriti non erano più schiavi.

Le attività
Gli etruschi si svilupparono molto l’agricoltura che gli consentiva di produrre ed esportare vino, frumento, lino. Esperti anche nello bonificare paludi ed acquitrini. Scoprirono dei giacimenti minerari in Toscana che permise lo sviluppo di officine artigianali.

Pratiche divinatorie
Gli Etruschi davano molta importanza alle pratiche divinatorie, quali l’aruspicina, cioè lo studio delle viscere degli animali, la mantica augurale, cioè lo studio del volo degli uccelli, l’astrologia, cioè l’osservazione dei fulmini e dei tuoni. Davano anche molta importanza alla magia.

Architettura ed Arte
Nell’architettura diffusero in Italia l’arco in pietra e la volta a botte; Crearono dei piani regolatori nella costruzione delle città, sistemi di fognatura, eressero mura a difesa dei centri abitati. Furono anche dei bravi orafi e scultori, ma vengono ad essere ricordati soprattutto per gli affreschi tombali.

Registrati via email