Sapiens 1379 punti

Etruschi

L’origine degli Etruschi è avvolta nel mistero. Alcuni studiosi sostengono varie teorie; le principali sono 3
• Teoria Orientale: seconda la quale la lingua etrusca è uguale a quella dell’isola di LEMNO, quindi sostengono che siano stati un popolo che ha emigrato dall’Asia Miore verso la penisola Italiana.
• Teoria Autoctona: Atri studiosi sostengono che questa popolazione abbia abitato l’italia centrale gia a partire dal Paleolitico.
• Teoria della Formazione: si sostiene che derivano da vari popoli che si sono uniti, a partire dalla civiltà Villanoviana nell’arco di 100 anni.
Testimonianze certe ne abbiamo nell’ VIII e IX secolo, con la formazione delle seguenti città: Tarquina; Cere; Veio; e Capua. Non fu mai uno stato unitario, ma le diverse città si riunivano in confederazioni di carattere religioso ed economico. Una di queste principali confederazioni è chiamata Dodecapoli ( formata da 12 città ). Gli Etruschi usarono molto la pirateria, e grazie a questa presero il controllo dei mari dal Tirreno alla Corsica. Dopo molti contrasti con le colonie greche, gli Etrschi si allearono con i Cartaginesi e nel 535 a.C ad Acalia sconfissero le colonie greche.

L’Italia era così occupata da 3 popoli:
• Etruschi ( corsica e tirreno)
• Punici ( sardegna)
• Greci (sicilia e calabria)
Nel V secolo gli Etruschi incominciano a decadere grazie alle continue guerre contro Siracusa con la quale persero nel 474 a.C a Cuma. Presto furono accerchiati dai Galli a nord, a est dagli Umbri e a sud dai Sanniti.
In questo popolo all’inizio la maggiore autorità era del re, che presto fu spodestato da diversi tiranni che si susseguirono al potere, le famiglie che facevano parte nella vita politica erano solo quelle aristocratiche. La loro moneta era chiamata AESSIGNATUM che era un quadrato con inciso il simbolo della popolazione etrusca. Furono molto abili, oltre che nell’estrazione mineraria anche nella coltivazione dei campi, infatti abbondavano Olio e Cereali che erano alla base della loro alimentazione. Furono i primi a costruire delle vere e proprie città dei morti dette Necropoli. Le loro divinità erano suddivise in base alla triade a cui appartenevano, essi credevanio nelle divinità Celesti, quelle Terrene e le Infernali. E’ stato possibile decifrare la lingua etrusca grazie ad alcune iscrizioni come: il fegato di Piacenza, Il cippo di Perugia e la Tegola di Capua.
Questo popolo scomparve definitivamente con l’arrivo dei Romani nel III e IV secolo, precisamente i Romani conquistarono gli Etruschi nel 395 a.C a Veio.

Registrati via email