Che materia stai cercando?

Calcolatori elettronici I - Sottoprogrammi e parametri su Stack

Esercitazione per l'esame di calcolatori elettronici I del professor Roberto Canonico. Il documento contiene esempi ed esercizi sui sottoprogrammi e parametri su Stack, una memoria che ha una politica di gestione differente da quella usuale. Con schemi e spiegazioni

Esame di Calcolatori elettronici I docente Prof. R. Canonico

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

SOTTOPROGRAMMI E PARAMETRI SU STACK

STACK

Lo stack è una memoria, che ha una politica di gestione diversa da quella usuale. Infatti esso rappresenta

una struttura dati di tipo dinamica, che permette l’utilizzo del suo contenuto in modo ottimizzato, poiché sfrutta

tecniche di tipo LIFO (last in first out, cioè l’ultimo elemento ad essere immesso all’interno è il primo ad uscire).

Grazie allo stack è possibile sfruttare al massimo tutte le potenzialità dei sottoprogrammi.

var c

var b

var b var a

var a var a

var c var b

var b var a

var a

var a

Nel 68K il puntatore a quest’area di memoria è rappresentato da uno specifico registro-indirizzi, che

A7,

costantemente ad punta esso, per questo motivo è anche chiamato stack pointer. All’interno del processore, notiamo

che questo l’unico registro indirizzi di cui esiste un duplicato, infatti al primo si accede quando si è in stato utente, al

registro duplicato quando si è in stato supervisore. Tuttavia lo stack è fornito di un altro puntatore, che è utilizzato per

accedere agli elementi che sullo stack sono allocati, può essere utilizzato a tal scopo uno dei qualsiasi registri-indirizzo

e questo prende il nome di frame pointer. var d stack pointer

var c frame pointer

var b

var a

Ä :

ESEMPI ED ESERCIZI SCRIVERE UN PROGRAMMA PER LA MOLTIPLICAZIONE

Supponiamo di voler scrivere un programma che permetta di effettuare la moltiplicazione tra due numeri e

vogliamo realizzare l’algoritmo basandoci non sono sulle funzionalità che i sottoprogrammi offrono, ma utilizzando

anche lo stack. 1 –

PASSO DEFINIZIONE DELLE VARIABILI E CONSIDERAZIONI PRELIMINARI

Dal momento che il programma dovrà realizzare l’algoritmo di moltiplicazione bisogna in primis fornire i due

fattori su cui far agire l’operazione e una locazione di memoria in cui immettere il risultato.

* Area dati

FAT1 DC.W 4

FAT2 DC.W 3

RIS DS.W 1

L’accesso allo stack non avviene in modo diretto, non attraverso un indirizzo di memoria noto, bensì si accede

attraverso uno spiazzamento e in particolare facendo uso del modo di indirizzamento chiamato indexed addressing.

L’idea di fondo è che, aggiungendo o sottraendo costanti numeriche all’indirizzo contenuto all’interno dello stack

pointer è possibile raggiungere tutti i vari elementi contenuti nello stack.

Ä Supponiamo di aver definito un vettore di nome myArray e che questo abbia indirizzo 100. Per accedere

all’elemento x posto nella cella 106 aggiungiamo all’indirizzo di base, identificato dall’etichetta myArray, la costante

numerica 6. 100 106

x

myArray myArray+6

Questo è il principio di base che sarà utilizzato per recuperare gli elementi nello stack. L’indirizzo di base viene fornito

dallo stack pointer.


PAGINE

4

PESO

66.39 KB

AUTORE

Menzo

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in ingegneria informatica
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Menzo di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Calcolatori elettronici I e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Canonico Roberto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Calcolatori elettronici i

Quaderno appunti presi a lezione con esercizi esame svolti
Appunto
Calcolatori elettronici I - Esercizi sugli Automi
Esercitazione
Calcolatori Elettronici I - Appunti e esercizi
Appunto
Calcolatori elettronici I - analisi
Appunto