Che materia stai cercando?

presentazione miRNA nella diagnosi dell hpv Cancro della cervice

Seminario sul cancro cervicale da hpv e diagnosi miRNA basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Colantuoni dell’università degli Studi del Sannio - Unisannio, della facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Biologia molecolare docente Prof. V. Colantuoni

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

MicroRNA Expressions in HPV-induced Cervical Dysplasia and Cancer

(Espressione di microRNA nella displasia cervicale HPV indotta e nel cancro)

Gocze, Gombos, Kovacs, Juhasz, Gocze , Kiss .

Institute of Anticancer Research, University of Pecs (Hungary), 2015

Cinzia Parisi, Chiara Macoretta

B a ck gro u n d

Consolidate evidenze scientifiche hanno dimostrato il ruolo del Papilloma virus

(HPV) quale agente causale del

umano carcinoma della cervice uterina.

Sono stati identificati oltre 200 tipi di cui circa 120 infettano l’uomo e, tra questi

40 sono associati a patologie del tratto anogenitale, sia benigne che maligne.

I diversi tipi di HPV sono infatti distinti in “alto” e “basso” rischio di trasformazione

neoplastica. HPV a basso rischio HPV ad alto rischio

16, 18, 31, 33, 35, 39,

6, 11, 40, 42, 43, 44, 54,

CEPPI 45, 51, 52, 56, 58, 59,

61, 70, 72, 81, 108 68, 73, 82

Tumore cervicale,

tumore vulvare, tumore

Condilomi genitali, vaginale, tumore

PATOLOGIA papillomatosi perianale, tumore della

respiratoria ricorrente testa e del collo

dell’utero

B a ck gro u n d

L'infezione persistente da HR - HPV può portare a lesioni di grado

differente, definite CIN - Neoplasia Intraepiteliale Cervicale

Esempio: displasia

dell’epitelio della

cervice uterina

In base alla CIN I, displasia

densità di • lieve

cellule

displastiche in CIN II, displasia

• moderata

un tessuto, la

displasia si CIN III, displasia

divide in: grave

Lieve

• Moderata

• Grave

Anche se i programmi di screening sono molto diffusi e l'introduzione di vaccini HPV hanno

 drasticamente diminuito il tasso di morbilità e mortalità negli ultimi dieci anni, il cancro cervicale è

ancora la seconda causa di morte tra le donne in tutto il mondo, con una stima di 530.000 morti all'anno.

La prevalenza mondiale di adenocarcinoma cervicale è aumentato da 5% nel 1950-1960 al 20-25% nel

2008 in diverse regioni del mondo, tra cui Europa e Stati Uniti

B a ck gro u n d

La discrepanza tra

L’instaurarsi E l’ insorgenza del

dell’infezione da carcinoma in situ

HPV (intervallo di tempo

maggiore di 10 anni)

suggerisce l'esistenza di cofattori necessari per la progressione neoplastica, anche

se la displasia associata all'infezione da HPV può potenzialmente diventare maligna.

B a ck gro u n d

Tra i fattori che favoriscono la trasformazione neoplastica cervicale troviamo:

ALTERAZIONI GENETICHE

● STATI DI IMMUNODEPRESSIONE

● PREGRESSE INFEZIONI GENITALI DA HSV – 2

● (Herpes Virus2)

B a ck gro u n d

Lo screening prevede la citologia (Pap – Test) e la ricerca del DNA

virale (HR HPV-DNA) nel caso in cui il Pap test risulti positivo

B a ck gro u n d

Biomarcatori con valore prognostico:

miRNA B a ck gro u n d

I microRNA (miRNA) sono piccoli RNA non codificanti,

codificati da geni detti MIR che giocano un ruolo chiave in

funzioni biologiche vitali quali:

• Sviluppo

• Differenziazione

• Metabolismo

• Apoptosi B a ck gro u n d

Sono lunghi da 21 a 25 nucleotidi e sono a singolo

filamento

vengono trascritti dalla RNA polimerasi II come lunghe

sequenze di RNA (pre-miRNA), processati da DROSHA

(endonucleasi) e trasportati nel citosol

Secondo taglio da DICER: Forma attiva di 20-22 nt

Il miRNA maturo è inglobato dal complesso RISC e le

proteine ARGONAUTA lo trasportano al mRNA

comlpementare • Blocco traduzione

• Degradazione B a ck gro u n d

Nelle infezioni da HPV ad alto rischio, la

regolazione dei miRNA di oncogeni ed

oncosoppressori come p53 e Rb

importanti nel controllo del ciclo cellulare

e nell’apoptosi è alterato a causa delle

proteine virali E6 E7 che si legano ad

essi e li degradano.

Cambiamenti nelle espressioni di miR-34a, miR-21, miR-203 e

miR-218 sono tutti attribuiti alle interazioni di queste due

oncoproteine virali. B a ck gro u n d

Molti dei microRNA che presentano una

variazione di espressione nei tumori,

sono coinvolti nulla crescita cancerosa,

nella proliferazione e nell’apoptosi e

possono funzionare da oncogeni o da

oncosoppressori

Vengono considerati miR

oncosoppressori quei microRNA la cui

riduzione di espressione rispetto ad una

situazione fisiologica causa la

conseguente sovraespressione dei

livelli del loro bersaglio molecolare.

Al contrario gli oncomiR, una volta

attivati, inibiscono gli oncosoppressori,

impedendo la loro funzione di controllo

delle normali attività cellulari, e

causando l’ acquisizione da parte della

cellula di una o più caratteristiche

neoplastiche.


PAGINE

27

PESO

2.03 MB

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in biologia
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher cenerella.90 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Biologia molecolare e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Sannio - Unisannio o del prof Colantuoni Vittorio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Biologia molecolare

PCR e MiRNA
Esercitazione
Replicazione Virale, Lezione 2
Appunto
Patogenesi virale: Lezione 3
Appunto
Diagnostica Virologica, 4
Appunto