Che materia stai cercando?

L'Alzheimer Appunti scolastici Premium

Appunti di infermieristica nella cronicità e disabilità sull'Alzheimer basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Gargiulo dell’università Piemonte Orientale Amedeo Avogadro - Unipmn, facoltà di Medicina e chirurgia. Scarica il file in formato PDF!

Esame di infermieristica nella cronicità e disabilità docente Prof. G. Gargiulo

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

DIAGNOSI INFERMIERISTICA : CONFUSIONE MENTALE CRONICA CORRELATA A

INCAPACITA' DI VALUTARE LA REALTA', SECONDARIA A DEGENERAZIONE

NEURONALE E A DEMENZA PROGRESSIVA.

RIDURRE LA CONFUSIONE AMBIENTALE

– AVVICINARE IL PAZIENTE CON CALMA E GENTILEZZA

– ESSERE PREVEDIBILI NEL COMPORTAMENTO E NELLA CONVERSAZIONE

– PROVVEDERE AFFINCHE' L'AMBIENTE SIA SEMPRE GRADEVOLE

– RISPETTARE UN PROGRAMMA GIORNALIERO REGOLARE

– RICORRERE, QUANDO NECESSARIO, A SUSSIDI DI AIUTO ALLA

– MEMORIZZAZIONE (ELENCHI, PROMEMORIA, ETICHETTE SU OGGETTI)

DIAGNOSI INFERMIERISTICA: COMPROMISSIONE DELLA COMUNICAZIONE

VERBALE CORRELATA A PERDITA DI CAPACITA' COGNITIVE

METTERE IN ATTO STRATEGIE PER PROMUOVERE L'INTERPRETAZIONE DEI

MESSAGGI DA PARTE DEL PAZIENTE:

METTERSI DI FRONTE A LUI, ALLA SUA ALTEZZA E CERCARE UN CONTATTO

– CON LO SGUARDO

UTILIZZARE FRASI BREVI E SEMPLICI

– PARLARGLI LENTAMENTE

– DARE UN MESSAGGIO ALLA VOLTA

– UTILIZZARE UNA GESTUALITA' COERENTE

– DARGLI TUTTO IL TEMPO NECESSARIO PER COMPRENDERE E

– RISPONDERE EVITARE DI SOTTOLINEARE GLI ERRORI

DIAGNOSI INFERMIERISTICA: ANSIA CORRELATA A PERDITA DI CAPACITA'

COGNITIVA E A RIDUZIONE DEL CONCETTO DI SE'

RIDURRE NELLA ROUTINE QUOTIDIANA LE SITUAZIONI CHE PROVOCANO ANSIA:

ELIMINARE OGNI SEGNO DI MINACCIA

– DIMOSTRARE PAZIENZA PER LA SMEMORATEZZA

– ACCETTARE COMPORTAMENTI ECCENTRICI INNOCQUI

– RISPETTARE UNA ROUTINE QUOTIDIANA REGOLARE, FORNIRE STIMOLI

– SEMPLICI

DISTRARRE ANZICHE' OSTEGGIARE COMPORTAMENTI INADEGUATI

– EVITARE SITUAZIONI CHE HANNO AGITATO IL PAZIENTE IN SITUAZIONI

– PRECEDENTI

DARE RASSICURAZIONE DOPO UNA REAZIONE CATASTROFICA

– NON CERCARE DI RAGIONARE CON IL PAZIENTE IN MODO ASTRATTO

FARE OGNI SFORZO PER MIGLIORARE LA QUALITA' DELLA VITA:

OFFRIRE VARIE POSSIBILITA' DI APPAGAMENTO (MUSICA, ANIMALI,

– PASSEGGIATE ECC..)

INCORAGGIARE SENTIMENTI POSITIVI NEI CONFRONTI DI SE':

TRATTARE IL PAZIENTE COME UNA PERSONA CHE PROVI SENTIMENTI

– NON TRATTARE IL PAZIENTE COME UN BAMBINO PICCOLO

PREVENIRE L'ANSIA E L'AGITAZIONE AL CALAR DEL SOLE (SUNDOWN

SYNDROME):

EVITARE DI USCIRE DOPO IL TRAMONTO

– ILLUMINARE A GIORNO LE STANZE DELLA CASA, MEGLIO CON LUCI

– RIFLESSE

IMPEGNARE IL PAZIENTE IN ATTIVITA' DOMESTICHE

– EVITARE DI FARLO GUARDARE DA FINESTRE

DIAGNOSI INFERMIERISTICA : VAGARE CORRELATO A COMPROMISSIONE DELLE

FUNZIONI CEREBRALI SECONDARIA A DEMENZA DI ALZHEIMER

ACCERTARE LA PRESENZA DI FATTORI CONTRIBUENTI (ANSIA,

– CONFUSIONE, FRUSTAZIONE...) E CERCARE DI RIDURLI O ELIMINARLI

RIOERIENTARE SE SI E' PERSA

– ASSICURARE UN PERCORSO PRIVO DI OSTACOLI IN CUI SI POSSA

– CAMMINARE DANDO LA POSSIBILITA' DI CAMMINARE IN UNA ZONA SICURA

PORRE DEI SEGNALI BEN VISIBILI SULLE PORTE DI USCITA

– FAR APPLICARE SERRATURE IDONEE O SEGNALATORI ACUSTICI

– USARE ALLARMI SENSIBILI ALLA PRESSIONE

– AVVERTIRE DEL COMPORTAMENTO GIROVAGO DELLA PERSONA

– TENERE A DISPOSIZIONE FOTO E DOCUMENTI RECENTI

DIAGNOSI INFERMIERISTICA : COMRPOMISSIONE DELLE INTERAZIONI SOCIALI

CORRELATE A COMPROMISSIONE COGNITIVA E AD ALTERAZIONE DEL

COMPORTAMENTO

AGGRESSIVITA' O COLLERA:

PERMETTERE DI ESPRIMERE LA SUA COLLERA O IL SUO DOLORE. SE SI

– SENTE ASCOLTATO LA TENSIONE DIMINUIRA'.

PROTEGGERE LA PERSONA TOGLIENDO OGGETTI PERICOLOSI DAL SUO

– AMBIENTE

NON DISCUTERE MAI CON LEI CONTRADDICENDOLA

– NON INSISTERE DOPO UN RIFIUTO CATEGORICO

– NON CERCARE DI FARLA RAGIONARE CON DEGLI ARGOMENTI “LOGICI”

– POICHE' NON è PIU IN GRADO DI COMPRENDERE

NON ATTACCARLA MAI

– NON RIPARLARE CON LEI CIRCA GLI AVVENIMENTI SGRADEVOLI CHE SON

– SUCCESSI

SE IL SUO COMPORTAMENTO SEMBRA ESSERE PROVOCATO DAL NOI,

– CAMBIARE ATTEGGIAMENTO

SE IL FATTORE SCATENANTE è UNO SPECCHIO, COPRIRLO

ORIENTAMENTO SPAZIO-TEMPO

RICORDARE ORA DATA STAGIONE ECC

– TROVARE OGNI OCCASIONE CHE PERMETTA DI FAR RIFERIMENTO AL

– TEMPO

INSTALLARE OROLOGI CON GRANDI CIFRE

– ATTACCARE CALENDARI CON GROSSE CIFRE

– CONTRASSEGNARE LA SUA CAMERA CON UN OGGETTO APPESO VICINO

– ALLA PORTA

SCEGLIERE SEMPRE OGGETTI CHE SIANO IMMEDIATAMENTE

– RICONOSCIBILI DALLA PERSONA


PAGINE

5

PESO

26.36 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in infermieristica (ALBA, ALESSANDRIA, BIELLA, NOVARA,TORTONA, VERBANIA)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher silviatoma di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di infermieristica nella cronicità e disabilità e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Piemonte Orientale Amedeo Avogadro - Unipmn o del prof Gargiulo Gaetano.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Infermieristica nella cronicità e disabilità

Parkinson: Interventi infermieristici
Appunto
Il Picc: Ruolo dell'infermiere
Tesi
Riassunto esame Urologia, prof. Volpe
Appunto
Immunologia e immunopatologia - Appunti
Appunto