Test d’Ingresso, la dura vita del prenotato

francesca_fortini
Di francesca_fortini

la novità dei test d'ingresso è la graduatoria nazionale: vantaggi e svantaggi

Pubblicate oggi, nella pagina del sito ministeriale dedicata ai test d’ingresso disponibile a questo link, le graduatorie nominali per i test d’ingresso a Medicina, Odontoiatria, Veterinaria ed Architettura. Per poterle consultare ai ragazzi basterà effettuare il login sul sito. Per conoscere, però, il proprio destino in merito all’Ateneo in cui ci si potrà effettivamente immatricolare, c’è ancora da aspettare. E’ in programma per il 20 Maggio, infatti, la pubblicazione delle graduatorie definitive, in cui i candidati che hanno superato il test potranno finalmente scoprire se si trovano nella condizione di ASSEGNATO o di PRENOTATO. Ma cosa vogliono dire queste etichette? Quando ci si potrà iscrivere? Ce lo spiegano gli esperti Alpha Test. Intanto, gli studenti scendono di nuovo in piazza, al grido di "le vostre graduatorie vs i nostri sogni, basta test".

GRADUATORIA NAZIONALE, L’ASSEGNATO – La Graduatoria Nazionale, dunque, sarà resa disponibile il 20 di questo mese, giorno in cui i ragazzi scopriranno se potranno già procedere con l’immatricolazione oppure saranno costretti ad aspettare ulteriori scorrimenti. Chi già in questo primo step risulti assegnato, ha 4 giorni lavorativi di tempo per procedere con l’iscrizione. Attenzione però, non è detto che si venga assegnati direttamente nell’Ateneo principe nell’ordine delle preferenze. “Il candidato assegnato ha ottenuto un posto nella “prima preferenza utile”, ossia nella prima preferenza tra quelle da lui indicate nelle quali era disponibile un posto. Non sono possibili scorrimenti di graduatoria”, spiegano gli esperti Alpha Test. A questo punto, importante ricordare di procedere con l’immatricolazione nei successivi 4 giorni, pena l’esclusione dal concorso.

GRADUATORIA NAZIONALE, IL PRENOTATO – Situazione sicuramente meno rosea per chi invece, il 20, si ritroverà nella condizione di prenotato. Ciò vuol dire, infatti, che il candidato ha ottenuto un posto nella sua prima scelta utile, nella quale può procedere ad immatricolarsi, ma ha ancora la possibilità di aspettare gli scorrimenti della graduatoria, nella speranza di poter frequentare nell’Ateneo che rappresenta la sua prima scelta. Perché ciò avvenga, ovviamente, è necessario che gli assegnati per quell’Ateneo non procedano con le pratiche nei 4 giorni successivi. E’ importante ricordarsi, se si sceglie di aspettare, di controllare la graduatoria sul sito ministeriale. “Per tranquillizzare un po’ i candidati che hanno paura di perdersi le pubblicazioni e di restare tagliati fuori” spiegano gli esperti, “è utile sottolineare che i candidati che diventano “assegnati” o “prenotati” ricevono una mail di alert da accessoprogrammato”.

LA DURA VITA DEL PRENOTATO“Indicativamente gli scorrimenti di graduatoria, soprattutto all’inizio, vengono pubblicati ogni 7-10 giorni. Non c’è un calendario ufficiale degli scorrimenti: il 20 maggio, per intenderci, i candidati potranno vedere quale sarà la data in cui verrà pubblicato lo scorrimento successivo e sarà così fino a ottobre” continuano da Alpha Test. Il decreto ministeriale che quest’anno regola la Graduatoria Nazionale, comunque, fissa un termine ultimo per gli scorrimenti: tutti gli studenti che, il primo di ottobre, risulteranno assegnati o prenotati, dovranno procedere entro i soliti 4 giorni lavorativi all’immatricolazione. Addio, allora, all’ansia da scorrimento infinito. “Tanti ragazzi mi hanno chiesto se può valere la pena immatricolarsi subito in una sede in cui si risulta prenotati per avviare tutte le pratiche legate al trasferimento in una nuova città, potendo iniziare in tutta calma a frequentare le lezioni avendo già un alloggio e conoscendo già la città”, ci dice Elena Galbusera, esperta Alpha Test. “ In effetti è una riflessione che potrebbe avere senso, soprattutto per i futuri medici disposti a trasferirsi o che magari hanno avuto ripensamenti sull’ordine delle proprie scelte”.

LE VOSTRE GRADUATORIE VS I NOSTRI SOGNI – Anche l’odierna pubblicazione della graduatoria nominale è un’occasione che gli studenti non tardano ad afferrare per esprimere nuovamente il proprio dissenso nei confronti dei test d’ingresso. Con lo slogan “Le vostre graduatorie Vs i nostri sogni: basta test”, in numerose città italiane, tra cui Milano, Torino, Firenze, Salerno e Genova, UDU, Link e Rete della Conoscenza scendono in piazza per una serie di sit-in e manifestazioni. “Un test non può decidere del futuro di migliaia di giovani, non può escludere dall'università tanti aspiranti medici di cui il Paese ha bisogno - dichiara Alberto Campailla, portavoce nazionale Link Coordinamento Universitario -rifinanziare le borse di specializzazione, la sanità, le strutture e gli spazi dell'università è una priorità che il governo deve porsi: il tavolo di riforma che la ministra Giannini s'è impegnata a costruire non può limitarsi a posticipare di poco i test d'accesso ma deve produrre un cambio di passo sostanziale".


Francesca Fortini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta