Ominide 48 punti

Le sostanze stupefacenti: analisi di un fenomeno sociologico complesso
Vengono dette sostanze stupefacenti( o droghe) tutte quelle sostanze che, se assunte, provocano l'alterazione delle percezioni sensoriali e nei casi più gravi irreparabili danni alla salute o addirittura la morte. Tali sostanze possono essere presenti in natura (cannabis e cocaina), oppure essere ottenute in laboratorio ( come ad esempio l'ecstasy, e l'anfetamina).
Bisogna innanzitutto operare una distinzione tra le droghe leggere, ovvero quelle che recano meno danni alla salute( come ad esempio la cannabis) e quelle pesanti, l'uso delle quali provoca danni irreversibili alla salute. Tutti i tipi di sostanze stupefacenti hanno un aspetto in comune: provocano dipendenza e danno assuefazione. Analizziamo nel dettaglio il significato di questi termini:
- La dipendenza è uno stato di schiavitù fisica o mentale nei confronti di una sostanza. Il non assumerla provoca in tali soggetti uno stato di malessere.
- L'assuefazione è, invece, un meccanismo che fa si che il soggetto, al fine di poter ottenere l'effetto desiderato, sia portato ad assumere una dose sempre maggiore di droga.

Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017