Ominide 4554 punti

Mura abbattute o barriere innalzate? Il ruolo di Internet, saggio breve


Recentemente nel nostro universo è stata scoperta una nuova galassia, lo sapevate? Non si tratta però di una normale galassia formata da stelle e da corpi celesti, bensì di un complicato groviglio di reti e di connessioni che crescono costantemente, invadendo il mondo in cui viviamo e avviluppando sempre più persone. Le maglie di queste reti sono talmente salde che è difficile districarsi dalla loro stretta ed è impossibile sottrarsi alla loro influenza.
Questi intrecci si dipanano in tutto il mondo, collegando tra loro anche i luoghi più lontani. Ecco di cosa si tratta, un nuovo universo sconfinato e inesorabile: la galassia internet.
Non è possibile scegliere se farne parte o meno; non è possibile decidere se entrarvi o restarne fuori, perché, proprio come afferma M. Castells, siamo tutti inevitabilmente immersi in questo nuovo mondo. Egli scrive: “Se ¡non vi occuperete delle reti, in ogni caso saranno le reti ad occuparsi di voi”. Per vivere in questa società tecnologica è necessario adeguarsi ai nuovi linguaggi interattivi e mediatici. I fili di queste reti avvolgono e influenzano ogni elemento e ogni aspetto della nostra vita sociale e culturale. Infatti, come afferma G. Boccia Artieri nell’articolo sulle culture partecipative dei media, questo processo di digitalizzazione incide non solo sulle produzioni culturali, ma anche sulla politica, sulle dinamiche di mercato e sui processi educativi. L’industria dell’economia oggi è favorita dalla pubblicità presente in rete, spesso imposta dalle agenzie virtuali che non lasciano la libertà di guardarla o meno. Questa pubblicità digitale condiziona enormemente il modo di pensare delle persone, che spesso scelgono i prodotti da acquistare influenzati dalle migliaia di inserzioni che vengono loro propinate sul web.
Grazie ai social network e ai media oggi risulta molto semplice reperire informazioni, condividere notizie ed interagire con gli altri. Questo da un lato presenta aspetti positivi in quanto permette di divulgare le conoscenze e di ampliare il capitale culturale, però allo stesso tempo include numerosi rischi perché è possibile che le persone che fanno uso di questi strumenti vengano assorbite dall’insieme delle informazioni recepite tramite internet e le guardino in modo passivo, dando per scontata la veridicità delle migliaia di notizie spesso amplificate presenti sul web.
Come afferma BenKler in un’intervista, su internet è possibile trovare molte sciocchezze, ma incontrare queste assurdità può essere positivo perché ci insegna ad essere scettici, ad assumere posizioni critiche e a trovare da soli ciò di cui abbiamo bisogno, però ciò che impariamo da internet dipende dal modo in cui noi scegliamo di approcciarci al mondo digitale. Possiamo lasciarci sommergere dalle innumerevoli notizie presenti sul web e restare passivi, oppure prendere in considerazione con occhio critico tutte le informazioni che recepiamo.
Far parte dell’universo globale di internet consente ad ognuno di esprimere le proprie idee e di farsi ascoltare. Ciò è sicuramente un aspetto positivo del mondo digitale, però bisogna evitare che esso ci avvolga completamente e che limiti la nostra libertà. Infatti , se da un lato il mondo tecnologico in cui viviamo ci consente di ampliare le nostre conoscenze e di entrare a contatto con molte persone, dall’altro rappresenta un grave pericolo per la nostra libertà individuale. Come afferma Kerckhove in occasione di un convegno internazionale sui nuovi media, siamo costantemente controllati e abbiamo perso la nostra privacy. C’è il rischio che questo nuovo universo digitalizzato si trasformi in un grande occhio che seppellisca l’uomo e la sua creatività sotto il suo controllo.
Secondo me il mondo di internet presenta moltissimi aspetti positivi perché ci offre la possibilità di ampliare le nostre conoscenze e, soprattutto, di entrare a contatto anche con le persone a noi più lontane, però credo che sia necessario evitare che questo universo in continua espansione ci avvolga e ci sommerga. Per fare in modo che questo non accada dobbiamo essere sempre in grado di controllarlo e di controllarci. Basta prendere una decisione: scegliere se utilizzare il mondo digitale per costruire barriere che ci allontanino dalle persone a noi più vicine o per abbattere le mura in modo da avvicinarci anche alle persone più lontane.
Hai bisogno di aiuto in Saggi brevi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email