Ominide 2387 punti

Gesso: cuoce a basse temperature (150-120 gradi). Il materiale si trova sotto forma di cristalli (chiamati selenite), di grani (chiamati alabastro) o fibre (chiamate sericolite). È molto plastico e ha una buona resistenza al fuoco perché contiene molta acqua ma tende a corrodere l’acciaio. Può rilasciare acqua in ambienti secchi ed assorbirla in ambienti umidi. Si dividono in:
- Gesso fino (scagliola): per modellistica e stucchi (130 gradi)
- gesso Comune (da presa): per stucchi e manufatti (170 gradi)
- gesso Forte: per leganti (300 gradi)
- gesso Morto: polveri per decorazioni (minore di 300 gradi)
- gesso Calcinato: per intonaci (maggiore di 900 gradi)
Vengono usati per pareti interne leggere ottenute rivestendo lastre di cartone, reti metalliche, blocchi di gesso o laterizio. Possono avere incastri maschio-femmina per velocizzare il lavoro e possono essere idrorepellenti.
 per muri, manufatti, intonaci e sottofondi

Il cartongesso è stato brevettato negli Stati Uniti per contropareti, pareti divisorie e controsoffitti (si misura in pollici) e sono di vario tipo (idrorepellente, normale, antivapore, antincendio, isolanti) e sono tipicamente montati su un telaio in alluminio (ogni 120 cm circa). Permettono un lavoro pulito e l’introduzione di impianti negli spazi vuoti con una botola per l’ispezione.

Hai bisogno di aiuto in Tecnica delle costruzioni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email