Questo appunto contiene un allegato
Computo metrico estimatico scaricato 34 volte

il computo metrico estimativo è un documento che viene redatto per calcolare il costo di costruzione di un’opera edile. Si parte da un preventivo dei lavori che comprende un :
Progetto di massima: Stabilisce i profili e le caratteristiche più significative degli elaborati dei successivi livelli di progettazione In funzione del tipo di intervento.
Progetto definitivo: contiene tutti gli elementi necessari ai fini del rilascio del permesso di costruire e dell’accertamento di conformità urbanistica
Progetto esecutivo: rappresenta l’ingegnerizzazione di tutti gli interventi precedenti, rappresentando così la fase tecnica più definita dell’intera progettazione. Al momento della redazione di un preventivo è importante porsi la domanda: quanto costa? Quindi dopo il progetto è necessario procedere con la fase contabile dei lavori per determinare del costo dell’opera
Il costo della costruzione viene determinato in 3 fasi :

Prima Fase: la quantità dei materiali utilizzati, fornitura, posa, ecc.. viene considerata attraverso il computo metrico
Seconda Fase: il costo unitario dei materiali, attrezzatura, manodopera, ecc,viene stabilito attraverso un’analisi dei prezzi
Terza Fase: stima dei lavori attraverso un computo metrico estimativo.
Pertanto il computo metrico viene redatto ogni volta che un’impresa deve presentare un’offerta. Questo costo di costruzione, sommato all’utile che l’impresa intende realizzare,costituisce la base dell’offerta. Il computo metrico estimativo è sicuramente il metodo più preciso per definire il costo di un’opera sia in fase di preventivo che in fase consuntiva di un opera costruttiva, inoltre ci permette anche di stabilire la pianificazione economica dell’ intervento.
Esistono due tipologie di computo metrico estimativo,ovvero:il computo metrico estimativo preventivo, che viene redatto prima dell’esecuzione dei lavori e ,come dice la parola stessa, indica una previsione dei costi;il computo metrico estimativo consuntivo, e viene redatto alla fine dei lavori e computa le reali quantità che sono state utilizzate per la costruzione.
Il computo metrico si presenta come un tabulato, organizzato in righe e colonne; nelle colonne
sono definiti i dati necessari per computare la voce contenuta nella singola riga.
Il computo metrico estimativo, contiene tante righe quante sono le operazioni che devono essere eseguite e a ognuna di queste sono associate le giuste quantità; le quantità sono espresse con diversa unità di misura a seconda della lavorazione (m, mq, mc, kg, ecc).
Se al computo della quantità delle lavorazioni vengono aggiunti i prezzi unitari con i rispettivi totali, il computo metrico viene detto computo metrico estimativo.
In ogni caso il computo metrico viene redatto da personale qualificato, in genere geometri e periti edili, ma anche da architetti e ingegneri.

Hai bisogno di aiuto in Tecnica delle costruzioni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità