pser di pser
Ominide 5819 punti

LE REGOLE DELLA CONOSCENZA IN CARTESIO

Le regole condensate da Cartesio nell’opera, Il Discorso sul metodo, una delle più importanti della filosofia moderna sono soltanto quattro di cui certamente la più importante è la prima che diviene anche il punto di arrivo di tutto il nuovo metodo di conoscenza: la regola dell’evidenza, che è la conoscenza chiara e distinta di un oggetto, e dobbiamo sviluppare ciò che ci sembra maggiormente difficile e non subito evidente per giungere a quest’ultima. Infatti se l’evidenza non è immediatamente raggiungibile dal nostro intelletto c’è la necessità di altre regole che ci portino a giungere ad oggetti semplici e conoscenze evidenti: entrano quindi in gioco le altre tre regole. La seconda è quella dell’analisi ( dal greco analuo) che ha lo scopo di scomporre ogni oggetto nelle sue parti più semplici, mentre la terza è la sintesi, il cui scopo è di ricollegare le parti scomposte e più semplici dell’oggetto e di ricostruirle per dar vita ad una visione ordinata ed evidente; infine vi è l’ultima regole, il controllo, grazie al quale vengono ricontrollati gli ultimi passaggi: il controllo dell’analisi prenderà il nome di enumerazione, quello della sintesi revisione.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email