_kia96_ di _kia96_
Ominide 1825 punti

Caratteristiche dell'età giolittiana

L’età giolittiana è un periodo compresotrail 1901 e il 1914, così denominato per la grande influenza che Giovanni Giolitti(politico pragmatico e moderato) esercitò sulla vita politica italiana. Questa fase politica coincise con il decollo della rivoluzione industriale in Italia che portò a molti progressi nei settori dell’industria pesante, dell'automobilismo e nel settore tessile(cotone). Tutto ciò fu possibile grazie alle commesse statali, alla politica protezionista e ai finanziamenti delle banche(miste). In generale ciò comportò ad un miglioramento del tenore di vita in particolare al Nord. Giolitti può essere considerato nella sua azione politica come un Giano Bifronte, in quanto, questa è segnata da una profonda contraddizione: Al Nord si presenta come aperto, democratico,liberale e lungimirante (couvuriano)mentre al Sud in forza di una mancata vocazione sudista si dimostra conservatore e corrotto. Proprio durante l’età giolittiana la frattura tra Nord e Sud va accrescendosi. Il trasformismo di Giolitti gli consente di allargare la base elettorale includendo la corrente riformista dei socialisti e i cattolici(Patto Gentiloni del 1913).

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email