•Une baignade à Asnières
•L’impressionismo al quale inizialmente Seurat si accosta è ben dichiarato in questo grande dipinto del 1883. Uomini e ragazzi, per la maggior parte di profilo, prendono il sole sulle rive erbose della Senna o fanno il bagno immersi nelle acque azzurre appena increspate. Chi disteso su un fianco, chi seduto con le braccia alle ginocchia con i piedi nell’acqua, chi in canottiera, chi a busto nudo, tutti guardano verso destra, tranne un bambino dai capelli rossi che guarda l’acqua e un uomo sdraiato con la pancia all’ingiù sullo sfondo, che guarda a sinistra. Un cagnolino scodinzola accucciato alle spalle del padrone. Nel fiume ci sono delle vele leggere, una canoa spunta da destra e un traghettatore si dirige verso l’altra sponda. All’orizzonte un ponte, delle case e le ciminiere delle industrie dell’immediata periferia di Parigi. Il tema, la tecnica per i prati, gli alberi, il cielo e l’acqua sono impressionisti, ma non sono impressionisti né i puntini azzurri e arancioni sul cappellino rosso del bambino (che congiunge le mani alla bocca per amplificare un urlo) né i puntini gialli nell’acqua attorno al cappellino. Non è impressionista neanche la dimensione della tela (2 metri x 3) che non permette di dipingere en plein air, e neanche la statuaria immobilità delle figure può dirsi impressionista.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità