blakman di blakman
VIP 9176 punti

Amedeo Modigliani, Ritratto di Lunia Czechowska

Lunia fu per la sua figura longilinea una delle modelle preferite dal pittore. In questo ritratto del 1917 i capelli scuri raccolti sulla nuca lasciano interamente il campo al volto sottile della donna, dalla bocca socchiusa e dagli occhi privi di pupille, che, nell’intenzione dell’artista, non significano assenza, bensì alludono allo sguardo interiore. La camicia bianca, chiusa sul seno da un cammeo, enfatizza un collo molto lungo, tipico delle figure di Modigliani. La gamma dei colori impiegati è minima, ma preziosa e raffinatissima. Nello sfondo l’artista non ha creato un’ambientazione, ma ha spezzato lo spazio in piani che riprendono i colori della figura: il marrone dei capelli, il verde acqua degli occhi. L’allungamento espressivo della fisionomia della donna e la precisa ed essenziale definizione della linea nascono dall’elaborazione, da parte del pittore, dei più disparati modelli stilistici, dal Secessionismo di fine Ottocento all’arte primitiva, al Gotico senese. E’ difficile non subire il fascino che si sprigiona dalle figure di Modigliani, così silenziose e riservate, i cui volti ancestrali sono velati da malinconia contemporanea.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email