sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Il Bacio-

Il Bacio è un dipinto di Francesco Hayez, databile al 1859.
Si tratta di un olio su tela, di 112 x 90 cm, conservato attualmente alla Pinacoteca di Brera a Milano.
La tela, di piccole dimensioni, illustra l'intenso e appassionato abbraccio di due giovani amanti, abbigliati secondo una foggia genericamente da definirsi medievale.
L'ambientazione si riduce a uno sfondo architettonico che mostra un muro in pietra su cui si aprono a sinistra un varco, e sulla destra una gradinata.
L'ombra proiettata dal giovane sul pavimento, unitamente a quella fugace che si intravede al di là del varco, concorre ad accrescere l'aspetto enigmatico della scena che pare alludere a una partenza furtiva, per via di quel piede appoggiato sul primo gradino.
Hayez intende, in realtà, rendere manifesto un messaggio politico, legato al recente patto italo-francese (i cosiddetti "Accordi di Plombières") finalizzato a restituire all'Italia i territori occupati dagli austriaci.

L'incontro tra i due amanti, che è appunto accordo cromatico tra i colori delle rispettive bandiere – il rosso e il verde per l'uomo, l'azzurro per la donna, unificati dall’orlo bianco della veste di lei -, allude dunque all'evento politico che segna un passaggio fondamentale delle lotte risorgimentali per la conquista dell'unità nazionale.
La notorietà dell’opera ne ha offuscato il vero significato di allegoria politica, in favore di un'interpretazione romantica della passione d'amore ripresa iconograficamente nel cinema e nella pubblicità, determinata anche dal fatto che nell'abbraccio appassionato i volti dei due protagonisti non sono in alcun modo identificabili, divenendo per ciò stesso gli emblemi senza tempo dell'amore contrastato.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email