Ominide 13147 punti

Si chiamava Lutetia, "città di fango", quando era un isolotto paludoso sulla Senna, conquistato dai Romani di Giulio Cesare. Oggi tutti la conoscono come ville lumière, "città-luce", perche è come un faro che illumina tutto il paese. Un bel salto, per Parigi, la splendida capitale! Qui l'arte e la cultura sono di casa. Nel museo del Louvre (oggi ancor piu magnifico, il Grande Louvre) si ammirano i capolavori d'ogni tempo e paese. Se si ha il pailino dei pittori impressionisti, il museo d'Orsay è un vero paradiso. Al Beaubourg tira aria di festa: mostre di pittura contemporanea, esposizioni, idee sempre nuove... Ci si vuole rilassare? Niente di meglio di una passeggiata ai verdi giardini del Luxembourg o ai grandiosi Champs Elysees. Un tuffo nella storia? Basta una visita all'Hotel des Invalides e alla chiesa dove riposa il francese più famoso di tutti, Napoleone Bonaparte.
Inoltre quelle che si possono definire vere e proprie meraviglie sono:

La cattedrale: è un gioiello del gotico francese, la chiesa di Notre-Dame, consacrata nel 1182: all'interno, una mistica luce filtra dalle vetrate colorate, a forma di rosone a 18 m di diametro.
Il tenero gargoile: scruta pensoso la città sotto di lui, dall'alto della grondaia di Notre-Dame: viene dal profondo medioevo, si dà tante arie di cattivo, ma il suo lavoro è quello di fare sgocciolare l'acqua piovana.
La Tour Eiffeil: costruita per l'esposizione mondiale del 1889 da Gustave Effeil, l'omonima torre si compone di 15.000 pezzi prefabbricati di ferro. Anche se alcuni l'hanno definita "nera e gigante ciminiera" con i suoi 321m di altezza, il ristorante tra le nuvole, l'osservatorio metereologico e l'antenna, la Tour, salda sui quattro piloni immersi nelle basi in cemento, è un inno al progresso industriale.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email