Ominide 191 punti
Questo appunto contiene un allegato
Basilica di San Vitale scaricato 79 volte

LA BASILICA DI SAN VITALE

Questa basilica è forse il monumento più importante del periodo giustinianeo a Ravenna. Risale al VI secolo d.C.
La costruzione inizia nel 532 d.C e finisce nel 547 d.C. Si tratta di una chiesa a pianta centrale, poligonale, ottogonale e caratterizzata da una struttura articolata e complessa.
Gli elementi rappresentati nell'immagine corrispondono rispettivamente a:
1- elemento architettonico che ha funzione di atrio, accesso, il quale prende la denominazione dal greco "ardica". La sua posizione è anormale, un porticato molto particolare in corrispondenza di uno spigolo murario;
2- Secondo ingresso: quest'ingresso è in asse con il presbiterio e l'abside;
3- Presbiterio;
4- Abside;
5- Diaconicon: uno dei due ambienti a pianta circolare, il quale è affiancato al presbiterio dove i capitelli sono caratterizzati dalla forma di tronco di piramide rovesciata, elementi della cultura orientale bizantina;

6- Protesis: secondo ambiente a pianta circolare. La decorazione dalle facce caratterizzate da decorazioni geometriche e fitomorfe a traforo (traforate); Molto particolare è l'evoluzione, secondo il gusto bizantino, del capitello corinzio a foglie d'acanto.
Appena entrati ci si trova in un ambiente a pianta centrale con due corpi, chiamato [deambulatorio.
Dividono le navate i pilastri.
Due decorazioni a mosaico decorano le due pareti laterali del presbiterio. Il soggetto è l'offertorio. Nella prima parete c'è un uomo al centro che porta il pane, nella seconda c'è una donna che porta il vino.
I personaggi: a sinistra l'imperatore Giustiniano è affiancato da soldati, da uomini di corte e da sacerdoti. Con la veste dorata troviamo il Massimiano; Nel mosaico di destra è rappresentata, al centro la moglie di Giustiniano, Teodora, affiancata da damigiane e damigelle.
I due imperatori parteciparono alla consacrazione della chiesa.

Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove