Ominide 6603 punti

L'origine dell'Impero nipponico

La tradizione giapponese fissa la data di nascita dell'Impero nipponico nel 660 a.C., allorché il tenno (imperatore celeste) Jimmu riuscì a conquistare il paese e a prendere il potere fondando il Regno Yamato. Si hanno tuttavia notizie scarse e poco attendibili sui primi imperatori e solo a partire dal V secolo d.C. ci sono informazioni più precise provenienti dai primi annali scritti. In quest'epoca la società nipponica era già divisa in tre gruppi fondamentali: gli uji (clan o famiglie gentilizie), i semiliberi (contadini e artigiani) e gli schiavi, che con il loro lavoro mantenevano gli uji. Fu grazie ai contatti con la Cina e le corti coreane e alla conseguente assimilazione della loro cultura che vennero introdotte in Giappone nuove tecnologie, la sapienza confuciana, la scrittura e soprattutto, intorno alla metà del secolo VI, il buddismo.

Queste influenze mutarono il panorama politico: la famiglia dei Soga si erse a protettrice del buddismo e si impose militarmente sulle famiglie aristocratiche shintoiste. Un suo esponente, Shotoku Taishi (574-622) diffuse il buddismo in Giappone e promosse la costruzione di templi ove praticare la nuova religione. Nel 604 emanò un codice che istituiva una nuova organizzazione politica, ispirata alle teorie confuciane. Dopo la sua morte scoppiarono disordini fra le varie famiglie gentilizie e nel 646 una coalizione di casate, guidate dai Nakatomi, scalzò i Soga e diede l'avvio alla grande riforma. Con essa si introdusse un assetto politico modellato su quello cinese: furono aboliti i possessi privati delle risaie, furono soppresse le comunità dei contadini, il paese venne diviso in province e fu sancito il diritto assoluto del sovrano.
Si stabiliva così un assetto sociale aristocratico, in cui gli uji rappresentavano una nobiltà di burocrati, intorno a una potente corte imperiale. Fu inoltre prevista la fondazione di una capitale imperiale permanente che, nel 710, venne stabilita a Nara, dando inizio alla omonima dinastia.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email