Ominide 470 punti

Gli imperi asiatici dell'antichità

Anche se l'Impero Romano e l'Asia venivano divise dall'Impero dei parti,che cercava di mantenere il monopolio sui mercati tra Occidente ed Oriente,i commerci tra i due continenti mantennero un costante afflusso di scambi:


    l'India commerciava spezie

[o2]
La Cina commerciava la seta che fu tramandata in segreto tra le generazioni della popolazione cinese
[/o2]
[o3]
Roma commerciava ambra ricavata dalle regione baltiche e prodotti artigianali vari
[/o3]
Prima di ottenere una stabilità politica l'India subì diverse incursione di persiani e macedoni.Con la morte di Alessandro Magno nel 323 a.C. Chandragupta liberò ed unificò l'India in un unico impero sotto la dinastia dei Maurya.Quando nel II secolo a.C. la dinastia Maurya terminò:

    Il Nord dell'India fu invaso da molti popoli (greci,sciiti,kushan...).


    Nel Sud dell'India iniziò la dinastia degli Andhra che rinforzò sempre di più i rapporti con i Romani.

La Cina inizialmente non ebbe un potere centrale ma era divisa in tanti piccoli regni.
Nel III secolo a.C. si impose su tutto il territorio la dinastia Chin che però dopo circa un secolo terminò con sanguinose guerre civili.
Dal II secolo a.C. al III secolo d.C. ci fu la dinastia Han che espanse il dominio cinese in Corea.
Il popolo cinese è anche famoso per l'invenzione della carta e della polvere da sparo.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze