Addio Garcia Marquez: pensieri da ricordare

morto gabriel garcia marquez: aforismi e citazioni

È morto a 87 anni lo scrittore colombiano Gabriel Garcia Marquez. Nel 1982 l'autore riceveva il Premio Nobel per la letteratura e, il suo romanzo più famoso, "Cent'anni di solitudine" del 1967, è stato votato durante il IV Congresso internazionale della Lingua Spagnola, nel 2007, come seconda opera in lingua spagnola più importante mai scritta. Ricorderete sicuramente anche il suo romanzo "L’amore ai tempi del colera", di cui è stata fatta una bella trasposizione cinematografica con protagonisti la nostra Giovanna Mezzogiorno e Javier Bardem. Per ricordare il grande autore, Skuola.net ha raccolto le citazioni più belle da ricordare.

- La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla. (Vivere per Raccontarla)

- L'aria aveva una densità ingenua, come se l'avessero appena inventata.(Cent'anni di Solitudine)

- Non può piovere per tutta la vita. (Cent'anni di Solitudine)

- Se c'è una cosa per cui il giorno del Giudizio Universale dovranno condannarti è che hai avuto l'amore in casa e non hai saputo riconoscerlo. (Diatriba d'Amore con un Uomo Seduto)

- «Ricco no» disse, «sono un povero con soldi, che non è la stessa cosa.» (L'Amore ai Tempi del Colera)

- Doveva insegnarle a pensare all'amore come a uno stato di grazia che non era un mezzo per nulla, bensì un'origine e un fine in sé. (L'Amore ai Tempi del Colera)

- È incredibile come si possa essere tanto felici per così tanti anni, in mezzo a tante baruffe, a tante seccature, ****, senza sapere in realtà se è amore o se non lo è. (L'Amore ai Tempi del Colera)

- Nessun pazzo è pazzo se ci si adatta alle sue ragioni.(Dell'Amore e di Altri Demoni)

- Il mondo avanza. Si, gli dissi, avanza, ma girando intorno al sole. (Memoria delle mie Puttane Tristi)

- Ho sempre sostenuto che la gelosia ne sa più della verità. (Memoria delle mie Puttane Tristi)

- C'era una stella sola e limpida nel cielo color di rose, un battello lanciò un addio sconsolato, e sentii in gola il nodo gordiano di tutti gli amori che avrebbero potuto essere e non erano stati. (Memoria delle mie Puttane Tristi)

Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta