Sesso sicuro, consigli e precauzioni per farlo senza rischi

Durex
In collaborazione con Durex
sesso sicuro

Tra i ragazzi che iniziano ad avere i primi rapporti, c’è spesso la convinzione che i rischi del sesso non protetto non li riguardino mai in prima persona. Niente di più falso! Uno degli sbagli più frequenti è, infatti, quello di considerare le malattie sessualmente trasmissibili e le gravidanze indesiderate come una realtà lontana, che non può raggiungerci; con il risultato di sottovalutare le circostanze e andare incontro, inconsapevolmente, a tutti i problemi che possono derivare da questi comportamenti sbagliati.

Impariamo a proteggerci: il tour di Skuola.net in collaborazione con Durex


Come fare quindi a proteggersi e, allo stesso tempo, vivere appieno le prime esperienze sessuali? Ovviamente prendendo le necessarie precauzioni. Non sempre però i ragazzi come te hanno le conoscenze giuste per avere una vita sessuale piena e consapevole.
Per questo Skuola.net, in collaborazione con Durex, ha organizzato un tour nelle scuole d’Italia per diffondere l’educazione sessuale e per spiegare agli studenti tutto quello che c’è da sapere su MST, contraccezione, educazione all’affettività e difesa della propria intimità (anche online). A illustrare il tutto ai ragazzi, il team di esperti dell’Istituto di Sessuologia Clinica di Roma.
Il tour è partito il 28 marzo con la prima tappa di Roma, al Liceo Scientifico Stanislao Cannizzaro, per poi proseguire il 9 aprile presso l’Istituto Galilei Sani di Latina. L’ultima tappa si è svolta il 16 aprile presso l’ITE Tosi di Busto Arsizio. Iniziative che hanno coinvolto centinaia di studenti, i quali hanno risposto con entusiasmo all’appello, dimostrando grande interesse per i temi degli incontri.
Se vuoi candidare la tua scuola per il futuro, scrivi a redazione@skuola.net oppure mandaci un Direct sul nostro profilo Instagram. Ma non finisce qui, perché potrai ritrovare tutte le informazioni da sapere in questo e altri articoli, nonché sui nostri canali social.

Sesso sicuro non vuol dire rinunciare al piacere


Per prima cosa è bene precisare che fare sesso sicuro non implica in alcun modo una rinuncia al piacere; significa piuttosto essere consapevoli di ciò che si sta facendo. Il piacere, infatti, non diminuisce assolutamente se ci si protegge in quanto non c’è nessuna connessione fra i due aspetti.

Malattie sessualmente trasmissibili, i rischi del sesso non protetto


L’HIV è sicuramente uno dei virus da temere di più, ma non è l’unico che è possibile contrarre se si hanno rapporti sessuali senza protezione: gonorrea, papilloma virus, clamidia, sifilide, candida sono solo alcune delle malattie sessualmente trasmissibili più comuni. E alcune di queste possono portare - se non opportunamente curate - a conseguenze pericolose.

Il falso mito del coito interrotto


Molti pensano ingenuamente che si possa evitare ogni rischio attraverso il coito interrotto (interrompendo cioè il rapporto poco prima dell’eiaculazione) mentre questo non è assolutamente classificabile come un metodo contraccettivo in quanto non assicura la prevenzione in nessun senso.

Preservativo, come usarlo correttamente


Come proteggersi allora da ogni rischio? Il modo più semplice, veloce e pratico è sicuramente l’uso del preservativo all’inizio di ogni rapporto sessuale, specialmente se occasionale e con partner diversi.
Il preservativo è in assoluto il metodo contraccettivo più affidabile perché non solo protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili ma anche dalle gravidanze indesiderate.
Sebbene il preservativo sia un ottimo alleato, essendo fatto di lattice, tuttavia anch’esso è soggetto ad eventuali logoramenti che possono comprometterne la resistenza durante l’uso; per questo bisogna evitare di aprire il foil (l’involucro) con i denti, di conservare il profilattico nel portafoglio, nel bauletto del motorino o in tutti quei luoghi dove può surriscaldarsi, deteriorarsi e in generale perdere elasticità. Per evitare il rischio di rotture.

È necessario usare sempre il preservativo?


Pensare che i rapporti orali siano più sicuri di quelli vaginali o anali è una leggenda metropolitana. Se ad esempio la bocca viene a contatto con ferite, ulcere o perdite presenti sui genitali, queste possono trasmettere infezioni, più o meno gravi. Per evitare questa spiacevole situazione, sarebbe opportuno usare il preservativo anche per questo tipo di rapporti.
Tra le infezioni più importanti che si possono contrarre attraverso, ad esempio, il sesso orale non protetto ci sono la gonorrea, l’herpes, la sifilide, l’epatite B, l’HIV, la clamidia, la giardiasi e l’amebiasi. Anche il sesso anale non protetto non è assolutamente sicuro, come invece spesso si tende erroneamente a credere: l’unico modo per non esporci a rischi è usare sempre il preservativo, di qualsiasi tipo sia il rapporto sessuale.