Amore (infedele) ai tempi dei social: occhio al "Back Burner"

aanntoooo
Di aanntoooo

Uno studio condotto su studenti americani rivela come il 72% dei giovani, sia single che fidanzati, abbia relazioni virtuali con altre persone per avere sempre un’alternativa.

I millennials hanno sempre un piano B, a prescindere dal proprio status. Un partner virtuale nascosto da contattare nei momenti opportuni. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista “Communication Research Reports”, i ragazzi rimangono sempre in contatto con i loro back burner. Questi ultimi, chiamati così dal Professor Jason L. Dibble, sono conoscenti o ex con cui si mantengono rapporti solamente virtuali in cui si ha una conversazione saltuariamente e che comunque restano in secondo piano rispetto alla relazione ufficiale. Si inizia tramite un messaggio semplice “come stai?” su Whatsapp, Facebook o su altri social per poi continuare la conversazione in un modo “romantico o sessuale”, mantenendo sempre ad un certo livello la relazione virtuale.

Back Burner: amore infedele ai tempi dei social

Lo studio specifica che avere un back burner non significa che nel proprio rapporto ci sia un’insoddisfazione ma solo che l'idea del “proibito” rimane sempre affascinante. In un test effettuato su 650 studenti universitari americani inerente la loro comunicazione digitale è emerso che il 72,9% di questi aveva un "amico o amica nel cassetto" con cui comunicare attraverso i social. Tra gli studenti con una relazione fissa la percentuale di coloro che comunicavano con i back burner era del 55,6%. In media un single, secondo la ricerca, comunica con questa forma non impegnata di relazione "con sei persone", mentre coloro che hanno già un partner "con cinque".

Back Burner, gli uomini chattano di più

Secondo questo studio chi è single contatta con più frequenza i propri back burner e nelle relazioni sono spesso gli uomini ad avere questi legami nascosti. In generale si mira a farli durare nel tempo, mantenendo la conversazione “calda e compassionevole” e condividendo segreti intimi. "Sembra che il repertorio dei rapporti umani vada ben oltre gli appuntamenti, i fidanzamenti o i matrimoni. I back burner sembrano connotare un aspetto delle connessioni umane che hanno l'obiettivo di aiutare le persone a trovare qualcuno di speciale con cui sviluppare relazioni soddisfacenti", dice Dibble. I ricercatori spiegano come le strategie, sia da single che da fidanzati, siano le stesse utilizzate nelle relazione fisse, dalle piccole rassicurazioni alle tipiche “frasi fatte”.

Gli esperti precisano che per avere questo tipo di comunicazione i back burner devono essere consapevoli di non occupare il primo posto. Ecco perché, secondo Dibble e colleghi, gli umani dovrebbero mirare a relazioni in cui ci si sente soddisfatti e felici. Hanno affermato che comunque questa indagine proseguirà anche per altre fasce d’età come quella degli adulti, sposati e non.


Potrebbe Interessarti
Skuola | TV
Buona estate ragazzi!

La Skuola Tv ritornerà ad ottobre! Buona estate ragazzi!

3 ottobre 2018 ore 16:30

Segui la diretta