Ominide 8039 punti

La cinesica: comunicazione verbale e non verbale

A volte le parole sono insufficienti. Abbiamo due tipi di comunicazione:
-verbale
-non verbale
La comunicazione non verbale sono tutti quegli atteggiamenti, segnali che mettono in atto per esprimere meglio noi stessi.
I sistemi non verbali hanno codici analogici, codici digitali. Quelli analogici sono basati su riproduzioni di ciò cui si riferiscono mentre i codici digitali sono combinazioni di segni arbitrari, senza rapporto di somiglianza.
I principali segnali non verbali sono:
-Gesti
-Sguardi
-Espressioni del volto
-Postura
-Movimenti
-Intonazione della voce
La cinesica (movimento) è la disciplina che studia i movimenti e i gesti delle persone al fine di coglierne il significato comunicativo. Si divide in due linee di lettura:
-FISIOGNOMICA= disciplina che si propone di dedurre i tratti del carattere e della personalità degli uomini dal loro aspetto esteriore.

La seconda linea di lettura analizza i segni, gesti, simboli che si possono ritrovare nel linguaggio del corpo, cercando di collegarli a precisi significati. La cinesica si fonda su un principio preciso: il corpo è neutro, ma comunica anche esso.
Nella comunicazione non verbale il volto ricopre un ruolo fondamentale. Il volto è in grado di mettere in luce emozioni, rilevare atteggiamenti, manifestare aspetti della personalità. La parte più espressiva del volto è lo sguardo; gli occhi e lo sguardo inviano continuamente segnali precisi se si guarda una persona può essere considerato come “segnale di interesse”; può diventare fastidioso, può creare imbarazzo.

Hai bisogno di aiuto in Pedagogia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email