Quanto costa andare all'università in Italia?

Ilaria_Roncone
Di Ilaria_Roncone

Quanto costa andare all'università in Italia? Spesso ce lo siamo chiesto, ma non è facile stabilire il costo preciso. Ci sono molti fattori da tenere in considerazione: affitti per i fuori sede, libri, trasporti, tasse universitarie e quant'altro. Proviamo, oggi, a fare una stima attuale dei costi che ogni universitario, insieme alla sua famiglia, deve affrontare per portarsi a casa l'agognata pergamena.


Quanto pesano le tasse universitarie sul bilancio familiare?

La buona notizia è che, per quanto riguarda l'anno accademico 2017/2018, l'Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha pubblicato dati positivi, rivelando un consistente calo delle tasse. L'anno passato, inoltre, c'è stato un incremento dei controlli sull'evasione fiscale per evitare che chi non aveva diritto ad agevolazioni e borse di studio ne potesse usufruire lo stesso.

Detto questo, per calcolare le tasse universitarie dovute ci si basa sull'ISEE (l'indice della situazione economica equivalente) del nucleo familiare dello studente. È stato fatto uno studio in riferimento alle cinque fasce previste rispetto al valore ISEE. Il calcolo ha dato come risultato una media di 316,82 euro per anno accademico spesi da coloro che hanno un ISEE fino a 6.000 (I fascia). Per tutti quelli che invece sono in V fascia, l'importo massimo, si arriva a una media di 2.446,45 euro per anno accademico.

Si tratta quindi ancora di cifre importanti, sì, ma comunque in netto calo rispetto al 2016. La più corposa diminuzione dell'importo dovuto si è avuta per la II fascia, che corrisponde a ISEE 10.000 euro; chi rientra in questo parametro ha visto l'ammontare delle tasse dovute in calo del 35,65%. I, III e IV fascia hanno riscontrato un decremento della somma da pagare rispettivamente del 33,70%, del 15,91% e dell'8,69%. Per gli importi massimi si registra invece la tendenza opposta, con un aumento dell'8%.

Fare l'università, poi, costa di più al Nord o al Sud? A differenza degli anni scorsi, nell'anno 2017/2018 sono state le università del sud Italia a far pagare le rette più alte. Prendendo in considerazione la prima fascia di reddito, le rette al Sud superano del 15,04% le tasse delle università al Nord e del 7,18% la media nazionale.
Gli atenei più cari? Sempre facendo riferimento alla prima fascia, l'università più cara in assoluto è stata La Sapienza di Roma, con 550,50 euro dovuti per le facoltà umanistiche e 582,50 per quelle scientifiche. Seguono l'Università di Bari e la Federico II di Napoli, che rispettivamente richiedono tasse che ammontano a 414,00 euro e 411,00 euro.

Quanto costa la vita da fuori sede?

Stabilito che le tasse sono diminuite, rimangono ancora da calcolare i costi della vita da fuori sede. Andare a vivere in un'altra città comporta parecchie spese, ma quanto costa effettivamente? Il rapporto Federconsumatori ha stimato come i costi tocchino un minimo di 7.769,09 euro l'anno per coloro che, in II fascia di reddito, scelgono di affittare una camera doppia; che però diventano 9.330,13 euro se la scelta ricade su una stanza singola.Quando invece si parla di reddito dello studente in III fascia, quindi pari o inferiore a 20.000 euro, il costo medio anno è di 8.083,58 euro affittando una stanza doppia e di 9.644,62 euro affittando una stanza singola.

Ma quali spese sono comprese in queste stime? L'abitazione, innanzitutto, con affitto e costi di bollette e spese condominiali. Sono compresi anche i trasporti, sia quello pubblico locale che quello per i periodici rientri nella città di origine, le tasse universitarie sopracitate e i costi dei libri e del materiale didattico necessario agli studi.

Per coloro che, invece, scelgono di studiare nella città di residenza o, comunque, di non trasferirsi in una casa diversa da quella dei genitori i costi annui diminuiscono di molto, pur non restando alla portata di tutti. Per il calcolo di questa spesa sono stati tenuti in considerazione il costo dei libri, del materiale didattico, delle tasse universitarie e del trasporto urbano. Il risultato? Per chi è in II fascia di reddito si parla mediamente di 1.183,60 euro annui, che salgono a 1.551,50 euro annui per chi è in III fascia di reddito.

Skuola | TV
Angelica Massera ospite della Skuola Tv!

La webstar, molto apprezzata dai più giovani grazie ai suoi video esilaranti, ci racconterà dei suoi progetti futuri! Non solo, cerchremo di capire quali sono i segreti per avere successo sul web! Non perdere la puntata!

21 novembre 2018 ore 15:00

Segui la diretta