Le 9 merendine con cui comandavi da piccolo

Redazione
Di Redazione

Qual era il momento migliore della giornata quando eravamo piccoli? Naturalmente quando tiravamo fuori dallo zaino o dalla tasca l’amatissima merendina anni '90.

"merendine"
Qual era il momento migliore della giornata quando eravamo piccoli? Naturalmente quando tiravamo fuori dallo zaino o dalla tasca l’amatissima merendina che tutti gli amici c’invidiavano! Ecco quindi una classifica delle 9 merendine con cui comandavi da piccolo!

0 – La schiacciatina


Partiamo con la merenda dei poveri. Chi aveva il coraggio di tirare fuori la schiacciatina semplice veniva ricoperto da un velo di tristezza e povertà che difficilmente l’avrebbe abbandonato per il resto della giornata. L’unico modo per salvarsi era tirare fuori la versione al gusto Pizza o Rosmarino, con cui nessuno ti avrebbe degnato di uno sguardo senza denigrarti, quasi come chi si mangiava la maledetta galletta di riso soffiato.

I Flauti


Entriamo nella classifica vera e propria, quella contenente le merende con cui potevi veramente prendere il comando del tuo gruppo di amici. Al nono posto ci sono i Flauti con il loro ripieno al cioccolato, che di cioccolato aveva soltanto il nome mentre il sapore era di roba-chimica-che-non-so. Ma era questo “non so” che dava il potere ai Flauti di farvi illuminare da una luce divina al momento dell’estrazione della merendina dalla tasca.

La Girella


L’attrazione sessuale della Girella era qualcosa di unico ed inimitabile. Se la mangiavi srotolandola lentamente ti trasformavi improvvisamente nell’icona sexy del parco, bello bello in modo assurdo come pochi, se invece l’addentavi fregandotene della sua “girellosità” lo spirito norreno t’invadeva rendendoti il vichingo che tutte le donne sotto sotto desiderano.

Il Calippo


Fino ai 14 anni il Calippo era il ghiacciolo per eccellenza, quando tornavi dal bar con quel coso a forma… quasi cilindrica, i tuoi amici ti veneravano come un Dio chiedendoti di assaggiarlo o di prenderne un pezzo, ma essendo un ghiacciolo era difficile da condividere. Poi, una volta raggiunto lo svezzamento sessuale, il Calippo è diventato quella bontà gustabile soltanto a casa in privato, perché in pubblico ti saresti trasformato improvvisamente nel/nella sosia della miglior Tori Black.

Il Push Pop


La versione poco dotata del Calippo. Fortunatamente andava di moda, o comunque piaceva, soltanto nel periodo delle elementari, quindi la possibilità di sembrare una persona di facili costumi era praticamente impossibile. Ciò non toglie che le richieste di matrimonio a fine elementari erano già 115.

Il saccottino


Una delle merendine più sexy, con quella sua natura curvy che vi rendeva immediatamente l’essere più sinuoso e provocante della classe. Quando poi vi colava parte della marmellata interna sulla maglietta la vostra curvosa bellezza raggiungeva livelli over 9000.

Il Tegolino (e il Soldino)


Quando tiravi fuori il Tegolino era come se impugnassi lo scettro del potere, ma se al posto di questa avevi la possibilità di estrarre il Soldino per svariate ore riuscivi a congiungere potere spirituale e temporale, potendo fare quello che volevi dei tuoi amici senza preoccuparti delle conseguenze.

Ciocorì e Biancorì


Siamo ufficialmente sul podio. L’apertura del Ciocorì, per non parlare del Biancorì, comportava una tempesta ormonale in tutti i tuoi amici, di qualsiasi sesso. Improvvisamente diventavi l’unione tra George Clooney e Brad Pitt, un essere di una bellezza mai vista sul globo terracqueo capace di fecondare a distanza.

Il Pic-Nic


Chi non si ricorda del Pic-Nic ha vissuto una bruttissima infanzia. La possibilità di immergere i grissini in della pseudo nutella era la cosa più eroticamente deliziosa della mattinata scolastica. Distribuendo i grissini imbevuti di nettare degli dei ti sentivi come il miglior Hugh Hefner, e le proposte di scambio che ricevevi per poter mangiare questa delizia erano al limite della legalità.

Il Winner Taco


Sì, lo sapete benissimo tutti. Quando aprivi il Winner Taco si alzava una tempesta che neanche l’arrivo di Thor riuscirebbe a pareggiare in maestosità. Con questa delizia potevi decidere del futuro dei tuoi amici, diventavi Preside della tua scuola ad honorem e se concedevi un pezzo di questa delizia ad un tuo compagno improvvisamente avevi il diritto di creare un tuo culto personale. L’estate scorsa è tornato, non avete idea dei problemi che sono ci sono stati sulle spiagge italiane per colpa delle continue tempeste, ormonali e non.


Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Non ti resta che continuare a seguirci per scoprirlo!

12 ottobre 2020 ore 15:30

Segui la diretta