I 7 messaggi sfigati da non mandare all'ex (se non vuoi essere bannato)

Carmine Zaccaro
Di Carmine Zaccaro

 robottino con cuore spezzato

L'amore è eterno finché dura, diceva il titolo di un famoso film. E se poi, alla fine di una relazione vuoi mantenere un po' di dignità, oppure vuoi restare amico del tuo ex, ci sono alcune regole di buon senso da seguire. Non farti prendere dalla malinconia, non deprimerti così tanto da rimanerci da essere etichettato come uno sfigato che insegue l'impossibile ex. Noi di Skuola.net ti suggeriamo 7 frasi da evitare se vuoi stare alla larga dall'oblio e tentare di conservare un briciolo di stima in te stesso.

7. "Oi"


Sono solo due parole, ma potrebbero essere davvero dannose, soprattutto se lo invi alle 2 di notte. Tu magari lo manderesti inconsapevolmente, stretto da una morsa di dolore e malinconia, sotto effetto dell'ultimo drink, ma dall'altra parte potrebbe essere interpretato come il comportamento di uno sfigato certificato.

6. "Sei stato un pessimo partner"


Dopo una separazione ci sono varie fasi da affrontare, la rabbia è una di quelle. Per molti la cosa più semplice da fare è incolpare l'altro. Non si accetta di aver sbagliato qualcosa nella storia, e quindi si scaricano le responsabilità. Meglio evitare certe dichiarazioni, perché il prossimo passo potrebbe essere quello di essere bannato dal proprio ex. DE-FI-NI-TI-VA-MENTE!

5. "Con chi sei nella tua nuova foto"


Il nemico peggiore dopo una storia d'amore finita? I social network. Da amabili e utili strumenti per conservare e raccogliere momenti e sensazioni, dopo la fine di una storia si trasformano in odiosi aggeggi che ti ricordano solo brutti ricordi. Per non parlare delle notifiche dell'ex in cui magari si vedono foto o video che non si vorrebbero mai vedere. E un misto di rabbia e nostalgia ti prende e chiediamo all'altro, solo per curiosità e in amicizia, chi sia la persona che si stringe a lui o a lei in un modo cosi inequivocabilmente amorevole. Non chiederlo, sii superiore, mantieni alta la testa, respira e va avanti

4. "E' da due mesi che non ti fai sentire"


Ti prego non farlo, resisti. La voglia di inviare un messaggio in cui sottolinei la sua cattiveria, la sua insensibilità ad accertarsi delle tue condizioni è tanta: ma rifletti un secondo. Da un lato ci sei tu affranto e amareggiato, purtroppo però dall'altra parte c'è qualcuno che ha chiuso con te e non ti reputa più il centro del suo universo. Fattene una ragione, reagisci e vai avanti.

3. "Vorrei parlarti"


Poi quella mattina ti svegli, hai finalmente le idee chiare e armato di coraggio ti dici: "ora chiamo la mia ex e le dico tutto quello che penso, possiamo recuperare". Ti dirigi verso lo smartphone e sei lì per scrivere ma aspetta. Forse è il caso di fermarti e di non far nulla. Quando una storia si chiude, bisogna farsene una ragione, evitare di tornare a crucciarsi su cosa si poteva evitare o su cosa potrebbe succedere. Se i segnali e le frasi sono chiare e dall'altra parte la cosa è chiusa, l'unica chiacchierata da fare è con se stessi e rassegnarsi del tutto.

2. "Mi manchi"


Vedi il punto 7 e moltiplicalo per mille. Se invii questo messaggio non potrai più tornare indietro, la tua posizione sarà irrimediabilmente compromessa e sarai ufficialmente etichettato come uno SFIGATO!

1. "Stai con qualcun altro adesso?"


Distaccato, come se non te ne importasse nulla, pensi di buttarla lì, una frase che ti incuriosisce, ma allo stesso tempo ti spaventa a morte. Potresti inviare il messaggio, ma non avrebbe senso. Se la risposta fosse sì, potresti ricadere in un baratro profondo senza fine. Se risponde no, potresti alimentare false speranze e illusioni. Il nostro consiglio è evitare, spegni lo smartphone e vai a passeggiare per strada.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta