Epic fail: 5 cose da non postare mai sui social

Generazioni Connesse
In collaborazione con Generazioni Connesse

 foto di ragazzi con smartphone

Chi nella vita non ha mai fatto una grandissima figuraccia nella vita? Probabilmente nessuno! Che sia una rovinosa caduta davanti ai propri amici o un “h” di troppo in un messaggio destinato all’amore della vita tutti abbiamo fatto qualcosa del genere che vorremmo dimenticare al più presto. Tuttavia, se è facile cancellare simili momenti dalla nostra testa, è molto più difficile cancellare degli epic fail dalla rete. E allora, come fare per non commettere degli scivoloni sul web? A darci una mano ci pensa Generazioni Connesse, il Safer Internet Centre italiano coordinato dal Miur: grazie ai 7 "super-errori" più comuni da evitare sul web, ci spiega infatti come evitare comportamenti sui social di cui potremmo pentirci amaramente. Meglio non somigliare, insomma, all’Uomo Taggo che, come suggerisce il nome, tagga senza alcuna logica o la Ragazza Visibile che non fa altro che scattarsi selfie. Se volete evitare, quindi, di diventare come questi “super-eroi”, ecco allora le 5 cose da non postare sui social network e sfuggire, così, a clamorosi epic fail.

5. Pubblicare foto compromettenti

Se guardando una foto (o un video) che vi ritrae vi state chiedendo: “Ma davvero ho fatto una cosa così folle?”, allora potreste aver commesso qualcosa che vorreste dimenticare al più presto e per sempre. Come rimediare? Oltre a cercare qualcuno che possa farvi rimediare un’amnesia permanente, chiedendo a chi ha pubblicato la foto di rimuoverla immediatamente. Specie se avete prof, amici e parenti come amici sui social. Le foto compromettenti è meglio lasciarle fare alla Ragazza Visibile…

4. Pubblicare foto di amici senza il loro permesso

E ovviamente la cosa vale anche per i vostri amici! Eh sì perché, anche loro (come tutti) hanno i loro epic fail che vorrebbero dimenticare al più presto. E allora, prima di taggare a tutto spiano come fa l’Uomo Taggo, è sempre meglio chiedere il permesso a chi è ritratto nella foto che volete pubblicare. Specie se si tratta di un vostro amico. In questo caso, forse, è meglio che queste rimangano “private” e che, magari, ci ridiate tra voi davanti ad un caffè, senza condividerle col mondo intero…

3. Postare insulti e parolacce senza motivo

Si può non essere d’accordo con ciò che si legge sui social? Ovviamente sì! Ognuno, infatti, può avere la propria idea. Ma un conto è esporla, un conto è scrivere un post di soli insulti e parolacce. Non solo perché fareste la figura dei maleducati, ma anche perché lo stesso trattamento potrebbe essere riservato a voi. E vi potrebbe portare ad un eccesso di rabbia tale da indurvi a distruggere tutto quello che vi capita sotto mano. Anche il vostro pc nuovo…

2. Assumere posizioni estreme

Chi lo ha detto che non possiate avere un’idea “fuori dal coro?”. L’importante, anche in questo caso, è non essere troppo duri e non barricarsi dietro posizioni estreme, anche quando si tratta di capire se quel “maledetto” vestito che girava sui social qualche tempo fa era blu o bianco…

1. Condividere eventi privati di vostri amici

Il vostro migliore amico ha organizzato una festa a dir poco imperdibile a casa sua e non resistete alla voglia di dirlo a tutto il mondo? Bene! Allora allontanatevi subito dai social. O quanto meno, prima di inviare tutti i vostri contatti fate una telefonata al vostro migliore amico. Casa sua potrebbe essere molto più piccola di quello che ricordate…


> > > Se anche tu temi di fare degli "scivoloni" sul web, segui i consigli di Generazioni Connesse!

La responsabilità di questa pubblicazione è esclusivamente della testata. L'Unione europea non è responsabile dell'uso che può essere fatto delle informazioni ivi contenute.

Daniel Strippoli

Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità