lol_edo di lol_edo
Erectus 147 punti

Georg Friedrich Händel - Vita e Opere

Handel nacque nella città di Halle, in Germania, il 23 Febbraio 1685. Figlio di un barbiere ebbe la sua prima istruzione da Friedrich W. Zachom.
Iniziò a comporre alla tenera età di dieci anni ma, dato che il padre era contrario alla carriera da musicista lo fece entrare, nel 1702, nell'università di Halle per studiare diritto. Pochi mesi dopo diventerà organista del Duomo dedicandosi più alla musica che alla Giurisprudenza.
L'anno seguente lasciò l'università per poi andare ad Amburgo per dirigere un'orchestra; là fece amicizia con J. Mattheson che lo introdusse nel mondo musicale e aristocratico-borghese, facendogli conoscere l'ambasciatore inglese J. Wyche che successivamente lo aiutò nello spostarsi in quella che sarebbe diventata la sua patria definitiva. Conosciuto, sempre ad Amburgo, il principe Ferdinando de' Medici che gli offrì di proteggerlo nel caso l'avesse seguito nel suo ritorno in Italia, fu dapprima riluttante ma poi accettò, decidendo di pagarsi il viaggio da sé.

Nel 1706, in Italia, divenne celebre per i suoi melodrammi e i suoi oratori, infatti, a Roma presentò il primo oratorio; nel 1708 celebre non solo per la sua bellezza, ma anche perché era tra i pochi esempi di occasione musicale di cui siano rimaste informazioni tecniche sulla sua organizzazione. Dopo aver lasciato l'Italia e dopo un breve periodo ad Hannover, dove venne nominato Kapellmaster si trasferi a Londra, Händel conobbe la vera gloria, divenendo di fatto il musicista della famiglia reale inglese; ma visse anche scandali e rivalità dovuti soprattutto a motivi politici.
Nel 1719 assunse la direzione della "Nuova Royal Academy of Music" e nel 1720 ricominciò a comporre oratori. Nel 1732 l'oratorio Esther fu eseguito prima solo per il suo compleanno, poi in pubblico. Il successo lo incoraggiò a comporre altri oratori. Purtroppo il fallimento del teatro Haymarket e l'insuccesso del suo ultimo melodramma lo indusse ad andare, nel 1742, a Dublino. Nel 1751 cominciò a perdere la vista e si operò, ma l'operazione fallì ed egli divenne completamente cieco, morì a Londra il 14 Aprile 1759.
Handel è ricordato per i suoi melodrammi (più o meno una quarantina) tra cui alcuni diventarono famosi. Fu autore anche di trentadue oratori altrettanto celebri tra cui il suo capolavoro Messiah, Il trionfo del tempo e del disinganno, Saul, Israele in Egitto e Belshazzar. Scrisse poi molte pagine di musica per orchestra, tra i suoi lavori più noti ci sono i sei Concerti Grossi op. 3.

Hai bisogno di aiuto in Musica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017