Ricerca dell'eterna giovinezza, tesina

Tesina per Istituto tecnico chimico-biologico sulla continua ricerca della giovinezza. Tesina maturità argomenti: "Il ritratto di Dorian Gray", di Oscar Wilde, neoteorie su radicali liberi e invecchiamento.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 32
  • 10-07-2014
E io lo dico a Skuola.net

Sintesi Ricerca dell'eterna giovinezza, tesina


Questa tesina descrive la ricerca dell'eterna giovinezza. Si dice che l’uomo sia l’unico animale a morire due volte perché sa di doverlo fare. Sembra che il tempo scorra come sabbia per ricordarcelo, perché la vita è transitoria e il tempo messo a disposizione è insufficiente per esaudire tutta la nostra mole di azioni e desideri.
Nel profondo l’uomo sa che il passare del tempo non è altro che l’avvicinamento alla morte, la quale viene sentita dalla maggior parte come una tragedia, come una perdita da sconfiggere con tutti i mezzi possibili. Nel momento stesso in cui veniamo al mondo ha, infatti, inizio un lento processo di degenerazione, l’invecchiamento, arrestabile solo con la morte. In fondo non è possibile parlare di longevità senza pensare all’invecchiamento. Questi sono strettamente collegati, e rappresentano le due facce della stessa medaglia.
Volendo dare una definizione, per longevità s’intende la durata superiore alla media della vita di un organismo, mentre l’invecchiamento può essere inteso come il progressivo declino della capacità dell’organismo di mantenere le funzioni biologiche e fisiologiche. Sebbene la fine della vita sia qualcosa che ci terrorizza ci sprona verso il progresso scientifico e tecnologico e per questo, spinto dalla paura e dall’ambizione, l’uomo ha sempre cercato di eternarsi creando infinite tracce di se che sopravvivano alla morte fisica e diano un’illusione di immortalità. Queste tracce spaziano dai lifting al procreare per “ingannare il tempo”, dalla ricerca medica della “pillola dell’immortalità” al “carpe diem”.
Se da una parte il desiderio dell’uomo è di vivere il più a lungo possibile, dall’altra la paura di un declino psicofisico associato allo scorrere del tempo, a stampo del mito di Titone, è ora più forte che mai. Titone era fratello minore di Priamo la cui amante, Eos, chiese a Zeus di conferirgli l’immortalità, dimenticandosi però di chiedergli insieme l’eterna giovinezza.

Collegamenti

Ricerca dell'eterna giovinezza, tesina


Italiano- Il racconto di O.Wilde,"Il ritratto di Dorian Gray", secondo l'interpretazione di F.Nietzsche in "la nascita della tragedia".
Biochimica: Neo teorie (2012 e seguenti) su radicali liberi e invecchiamento.
Chimica: Analisi spettrofotometrica dell'estratto di stella alpina.
Registrati via email
In evidenza