Calcolo letterale


-Convenzioni di scrittura e di lettura: La scrittura 2a vuol dire due volte a, è sottinteso perciò il segno di moltiplicazione tra il numero 2 (coefficiente) e la lettera a.
12a(^2)bc(^3): anche in questo caso tra il numero 12 (coefficiente) e tra ciascuna lettera è sottinteso il segno di moltiplicazione.

Espressioni letterali


Ogni volta che, per risolvere un problema di geometria, applichiamo le formule che ci permettono di calcolare il perimetro, l'area o il volume di una figura, effettuiamo il calcolo di semplici espressioni letterali. Infatti, andiamo a sostituire alle lettere i valori che il problema ci assegna.
Cosa sono le espressioni algebriche letterali?
Sono espressioni in cui compaiono numeri e lettere o anche solo lettere, legate tra loro dai segni di operazione.
Se il valore che devo sostituire ad una lettera è negativo, devo obbligatoriamente mettere la parentesi poiché il segno – non si può mai sottintendere.
Per certi valori attribuiti alle lettere un'espressione letterale può perdere di significato, poiché il denominatore risulterebbe 0 e nessuna frazione può avere 0 al denominatore.

Ho cercato di farmi capire il più possibile, considerato il fatto che non sono presenti nel layout tutti gli elementi matematici necessari come le potenze. Fatemi sapere se vi sono utili.

Hai bisogno di aiuto in Algebra – Esercizi e Appunti di Algebra lineare?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email