Ominide 11268 punti

Ivanhoe di Walter Scott


Il protagonista Ivanhoe, è un nobile sassone innamorato della bella lady Rowena. Il padre di Ivanhoe, cedric, vorrebbe però far sposare la donna, sua pupilla, a un nobile di sangue reale, nella speranza di restaurare la vecchia monarchia sassone; bandisce perciò Ivanhoe, di cui era nota l’amicizia con il re normanno Riccardo Cuor di Leone. Su questa vicenda personale si innesta lo sfondo storico dei contrasti fra sassoni e normanni, ricostruito da Scott con grande libertà e approssimazione: il fratello dei re Riccardo, Giovanni, approfitta della lontananza del sovrano (partito per una crociata in Palestina) per cospirare e usurpare il trono. Riccardo torna in Inghilterra in incognito. Lui e Ivanhoe nel corso di un torneo vincono tutti i campioni del traditore. Contro Giovanni si battono anche i banditi della foresta di Sherwood guidati dal leggendario Robin Hood, uno dei principali personaggi del romanzo.
Quando Ivanhoe, Cedric e Rowena vengono fatti prigionieri dai fedeli di Giovanni, re Riccardo, Robin e i sassoni danno l’assalto al castello in cui sono rinchiusi, liberandoli. Ivanhoe e Rowena si sposano, mentre la bella Rebecca, figlia dell’ebreo Isaac di York, che si era inutilmente innamorata di Ivanhoe, abbandona l’Inghilterra.
Lo scozzese Walter Scott tradusse opere dal tedesco, raccolse ballate e leggende popolari del suo paese, compose numerosi poemetti. Ma la fama e il successo gli vennero soprattutto dai romanzi storici, tra cui Ivanhoe, ambientate nella natìa Scozia.
La fortuna incontrata da Ivanhoe in tutta Europa (se ne ebbero innumerevoli traduzioni e imitazioni, e ispirò opere liriche e pittoriche) contribuì notevolmente all’affermazione di un nuovo genere letterario, il romanzo storico.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove