Il gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach


Il gabbiano Jonathan rappresenta tutti coloro che non si accontentano di una vita comune, dedita ad attività materiali e protesa verso un egoistico benessere: egli vuole di più, perfeziona le sue tecniche di volo, esplora cieli sconosciuti, sperimenta nuove evoluzioni, si pone sempre nuovi obiettivi da raggiungere in un continuo superamento dei propri limiti; è determinato nella sua ricerca, nonostante gli inevitabili fallimenti e le delusioni, e vince, contro lo scetticismo degli altri gabbiani, la sua sfida. Il suo è un invito a cercare con coraggio altri mondi e altre esistenze. Essenziale è la consapevolezza che è possibile realizzare i propri sogni e le proprie aspirazioni, creando qualche cosa di nuovo e importante, da trasmettere in dono agli altri.
Pubblicato nel 1970, il racconto lungo Il gabbiano Jonathan Livingston diventò immediatamente un best seller, amato non solo dagli adolescenti, ai quali sembrava destinato, ma anche dagli adulti. Costituiscono parte integrante del testo le fotografie di Russell Manson che ritraggono gabbiani in volo.
Il gabbiano Jonathan Livingston è una fiaba in cui il protagonista abbandona lo stormo per seguire la propria strada alla ricerca della perfezione: per lui il volo non è, come per gli altri gabbiani, un mezzo per procacciarsi il cibo, ma un’espressione di libertà e uno stimolo per migliorarsi. Egli è un anticonformista, guardato con sospetto dai suoi simili, tanto da venir cacciato dallo stormo. Nel suo viaggio sulla via della conoscenza, incontra altri uccelli, talvolta più evoluti di lui, che lo aiutano ad scendere i livelli dell’autoperfezionamento, mostrandogli nuovi orizzonti da esplorare. La missione di Jonathan è, però, quella di insegnare e trasmettere ai gabbiani le conoscenze che ha acquisito. Tornerà quindi allo stormo per completare il compito della sua vita.
Richard Bach pilota e scrittore, è una figura misteriosa come quelle dei suoi libri, che non ha lasciato trapelare nulla della sua biografia e della sua vita privata. Collabora a varie riviste, soprattutto quelle specializzate in aviazione. Oltre all’opera che lo ha reso famoso, Il gabbiano Jonathan Livingston, ha pubblicato altri racconti dello stesso genere come Illusioni, una parabola sul Messia, l’autobiografico Un ponte sull’eternità, che narra il magico incontro con l’anima gemella Leslie, e Uno, storia di un viaggio fantastico che porta Richard e Leslie a visitare gli infiniti passati che non hanno vissuto.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email