Studente universitario? Ecco i libri che non puoi non avere

Bianca Zito
Di Bianca Zito

 Libri per studenti universitari

La libreria del tipico studente universitario è solitamente ricolma di manuali, compendi, dizionari, parti di testi fotocopiati, e chi più ne ha più ne metta. Tra un manuale di anatomia e un mattone di diritto privato, però, non è raro scovare qualche piccola perla rara, che già solo dal titolo permette di capire un pochino di più della personalità di chi si ha di fronte. E così c’è lo studente che, nel tempo libero, si dedica alla letteratura russa, quello che ama i gialli alla Agatha Christie, la romanticona che non si è persa un solo capitolo di Twilight o il sognatore e la sua trilogia completa del Signore degli Anelli. Al di là dei gusti personali, però, esistono dei libri che ogni universitario che si rispetti dovrebbe possedere, perché aiutano a cavarsela in ogni situazione. Da quello che spiega le giuste tecniche di memorizzazione alla guida per estetista fai da te, ecco tutti gli “indispensabili”, acquistabili facilmente nell’immensa libreria online di Amazon.

IL GIUSTO METODO DI STUDIO – Non solo studiare, ma anche imparare a studiare. Non tutti, infatti, possiedono la giusta metodologia e spesso capita di perdere un sacco di tempo a preparare esami che poi vanno miseramente male. Proprio per questo, quanto mai indispensabile è dedicare qualche ora del proprio tempo alla lettura di una guida pratica e veloce al corretto metodo di studio. Googlando o spulciando tra le librerie dei vari shop online se ne possono trovare diverse. Per chi poi dovesse avere problemi di memoria, può essere interessante dare un’occhiata a “I segreti della memoria. Lettura veloce e comunicazione efficace per superare ogni esame con successo”, di Marco D’Ardia.

CITTA’ LOW COST – Anche gli studenti, per fortuna, hanno del tempo libero a disposizione (non durante la sessione d’esami, ovviamente). Tempo che magari amano spendere regalandosi weekend fuori porta, riscoprendo il fascino della propria città o, nel caso dei fuori sede, esplorando quella in cui hanno deciso di vivere. Tutto ciò rigorosamente a misura di studente e quindi a basso prezzo. Tra gli scaffali della propria libreria, allora, non può mancare la giusta guida turistica: “Roma Low cost”, “Firenze Low cost”, “Milano low cost”, ma anche “città d’arte low cost”, solo per citarne alcune. Divertenti, pratiche e, ovviamente, molto economiche.

GUIDA AL RISPARMIO – Se lo studente in questione poi è anche un fuori sede, la situazione si complica. Oltre a dover pagare la retta universitaria e acquistare il materiale per gli esami, infatti, alle spese bisognerà inevitabilmente aggiungere: affitto, bollette, cibo, uscite, mezzi pubblici, e bla e bla e bla all’infinito. Conviene allora investire i primi 8,42 euro per “1001 consigli per risparmiare”, con tutta una serie di indicazioni da seguire per vedere subito il piacevole effetto sul portafogli, suddivise in capitoli tematici: energia e gas, telefono, alimentari, banche, assicurazioni, viaggi e molto altro ancora.

LA RICETTA DELL’UNIVERSITARIO – Nutrirsi con panini del bar, pizzette e Mc Donalds probabilmente garantirà la sopravvivenza per qualche mese, prima che si inizino ad accusarne effetti e sintomi. Lo studente fuori sede non ha altra scelta se non quella di improvvisarsi chef e prendere possesso dei fornelli, chissà che poi non ci prenda gusto e organizzi cene con colleghi e amici. Perché questo accada, però, serve una buona base. E allora si può partire sfogliando “Non ho voglia di cucinare! Ricette facili per pigri cronici”, giusto per dirne uno. I vari Carlo Cracco e Benedetta Parodi potranno andare bene lo stesso.

DEDICATO A LEI – Le studentesse in crisi (di studio, ma anche economica) l’avranno già acquistato e lo terranno ben esposto nella propria libreria o addirittura sulla scrivania, accanto al manuale di Diritto. Nelle sessioni intense di studio, si sa, si perde qualsiasi forma di femminilità: capelli sempre raccolti, trucco inesistente, pigiamone e vestaglia. Ma almeno il giorno dell’esame è necessario riacquistare un minimo di sembianze umane e il rimedio più efficace è senza dubbio acquistare ”Clio Make Up: la scuola di trucco della regina del web”, con tutte le tecniche e i segreti per sentirsi, e vedersi, più belle. Il tutto, salvaguardando il portafoglio.

ANTISTRESS – Per superare la sessione d’esami senza perdere tutti i capelli una soluzione c’è: imparare tutto quello che c’è da sapere sullo yoga e sulle altre tecniche di rilassamento e antistress. Come fare? Videoguide, manuali, libri fotografici e chi più ne ha più ne metta: lo studente universitario avrà già riempito gli scaffali della libreria. Qualche esempio? “Lezioni di Yoga. Guida pratica fotografica”, oppure “Hatha yoga. Facili esercizi per tutti" con DVD, passando per “Il mio yoga quotidiano” con 2 DVD. Si inizia sempre con un rilassante “ooooohm”.

Francesca Fortini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta