Questo appunto contiene un allegato
Roma - Dalle origini agli Annales scaricato 0 volte

Prestazione power point che va dalle origini di Roma fino alle rappresentazioni dei ceti dominanti e non.

Intorno alla fine del II millennio a.C. è possibile identificare le diverse e numerose culture presenti sulla penisola italica.

I popoli presenti sono: - i Latini
- i Tusci o Etruschi
- gli Umbri
- gli Italici
- i Sabini
- i Siculi o Sicani

E molti altri ancora...

Le forti differenze etniche comportarono un quadro altrettanto variegato nella situazione linguistica.

Le lingue di origine indoeuropea erano: il venetico, il celtico, l'osco-umbro, il latino, il siculo.
Le lingue di altra origine erano: il fenicio, l'etrusco, il sardo.

Non dobbiamo però dimenticare che i Greci erano presenti in Sicilia già dall'VII secolo a.C. e quindi anche la loro lingua è da considerare tra quelle indoeuropee.

La tradizione vuole che Roma sia stata fondata il 21 aprile del 754-753 a.C.
Molteplici studiosi durante i secoli scorsi hanno cercato di trovare una data ipotetica per la fondazione di Roma ma tutti l'hanno collocata nello stesso periodo. Questo ci induce a pensare che Roma dopo un lungo processo evolutivo abbia esercitato un ruolo predominante sulle altre popolazioni.

Sono state eseguite diverse ricerche archeologiche che ci inducono a formulare due ipotesi:
- Già a partire dal XIV sec a.C., sul Campidoglio erano stanziati i Latini e più tardi arrivarono ad occupare tutti gli altri colli, dando origine a Roma.
- Varie popolazioni dapprima si sarebbero stanziate sui sette colli e successivamente, per ragioni difensive, avrebbero dato origine ad una federazione e più tardi avrebbero deciso di unirsi in un'unica realtà politica e sociale, Roma.

Hai bisogno di aiuto in Arcaica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email