tells._ di tells._
Ominide 379 punti

Le grandi battaglie di Victor Hugo

Prima di tutto è doveroso mettere in risalto il fatto che Hugo si è sempre interessato alla vita sociale dell'epoca, e non ha mai esitato a denunciare le ingiustizie e le condizioni precarie nelle quali versavano le classi sociali meno abbienti.
Una delle sue più grandi battaglie è stata quella contro la pena di morte, il quale la considerava un atto barbaro.
Di conseguenza, egli rifiutava anche la Legge del Taglione (Loi du Talion).
Inoltre, Hugo si batteva per la difesa della libertà individuale e pubblica, come, ad esempio, la libertà di stampa.Per questo motivo, egli riteneva necessario instaurare il suffragio universale.
Hugo era a favore dei diritti fondamentali dell'uomo, e si mostrava interessato anche alla questione dell'emancipazione femminile.
Di seguito, gli erano a cuore i diritti dei bambini, i quali non dovevano più essere considerati come degli oggetti di proprietà, ma delle persone con i propri desideri e capacità.
Il diritto all'istruzione assumeva un ruolo importante, in quanto Hugo era convinto che fosse proprio l'ignoranza uno dei fattori che portano all'ingiustizia sociale e alle pessime condizioni di determinate classi. Egli era a favore di un'istruzione gratuita e obbligatoria, soprattutto quella primaria che andava dai 6 ai 13 anni di età.
Infine, Hugo era convinto che la miseria era un fenomeno risolvibile, il quale doveva sparire. Secondo lui, era la società stessa, con le sue ingiustizie, la causa di tale evento.
Hai bisogno di aiuto in Letteratura Francese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email