Video appunto: Bonjour, Ernest – vita e opere

Bonjour, Ernest – vita e opere



Ernest Bonjour (Lorient 1828 - 1885) è stato uno scrittore apologetico e critico letterario cristiano francese.
Suo padre era un avvocato che lavorava alla Corte di Cassazione di Parigi. Fin dall'infanzia, ha avuto problemi di salute a causa di una malattia della colonna vertebrale o delle ossa, che ha causato molti problemi sul lavoro ed è probabilmente alla base della vena malinconica che si trova in molti dei suoi scritti.

Dopo gli studi a Rennes e la laurea al Collège de Louis Le Grand di Parigi, si dedica allo studio del diritto, seguendo i desideri del padre, ma li abbandona presto per dedicarsi alla teologia da cui si è stabilito grazie alla sua ammirazione per Jean-Baptiste Henri Lacordaire e Joseph Gratry.

Nel 1857 sposa Zoé Berthier, dieci anni più anziana di lui, figlia di un ufficiale dell'esercito e di uno scrittore rispettabile. Nello stesso anno fonda la rivista con Georges Seigneur "Le Croisé", che collabora anche con Louis Veuillot e Léon Gautier. Deplora la chiusura del giornale dopo soli due anni a causa delle divergenze di opinione tra i due fondatori. La sua attività sulla stampa, tuttavia, è continuata ininterrottamente come firma di diverse altre pubblicazioni.
Questi impegni accanto a una produzione letteraria parallela, varia nella forma, ma uniforme nello spirito. Iniziò con il saggio signor Renan, Germania e ateismo del XIX secolo, pubblicato nel 1858, lo studio di Ernest Renan ben accolto ma rapidamente dimenticato dal pubblico. Quest'opera fu ripubblicata in versione ingrandita dopo la sua morte sotto il titolo di Filosofia e Ateismo. Nel 1872 L'homme public (L'uomo di), considerata la sua opera più importante, consiste in una raccolta di saggi che analizzano l'uomo da tre punti di vista distinti: nella vita, nella scienza e nell'arte. In opposizione al positivismo ateo, Bonjour per la sua analisi rifiutava il metodo di Cartesio e si basava sui principi delle Sacre Scritture.