Sapiens 1771 punti

Soggetto, predicati, attributo e apposizione


Il soggetto


Il soggetto è la persona, l’animale, la cosa di cui si parla e a cui si riferisce l’azione o la condizione espressa dal predicato.

Il soggetto può indicare la persona, la cosa, o l’animale che:
-Compie un’azione: Federica legge
-Subisce l’azione: questo libro è stato scritto da Manzoni
-Si trova in un certo stato: Federica è rilassata


Il predicato


verbale: è il predicato costituito da qualunque verbo- attivo (transitivo o intransitivo) passivo, o riflessivo.
indica:
-Un’azione compiuta dal soggetto: marco studia
-Un’ azione subita dal soggetto: marco è stato promosso
-Un’azione compiuta e subita dal soggetto: marco si pettina
-Uno stato del soggetto: marco dorme

Nominale: è costituito da una voce del verbo essere e da un aggettivo o un nome che, insieme predicano qualcosa intorno al soggetto, indicandone:
Una qualità: il pane è fresco
Uno stato: Caterina è malata
Una caratteristica: lo zio è giornalista, le rose sono fiori.
Attenzione!
Il predicato nominale a differenza di quello verbale non indica mai un’azione.

L’attributo


è un aggettivo che si unisce a un nome della frase per precisarlo, attribuendogli una qualità o una caratteristica. ogni aggettivo può fare da attributo.
Le rose sono bianche, mi piace questo dipinto.

L’apposizione:
è un nome che si unisce ad un altro nome per meglio determinarlo, indicandone una caratteristica, una qualità, una carica o una professione:
la professoressa gialli è simpatica
il fiume Po nasce dal Monviso
Hai bisogno di aiuto in Grammatica per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email