Habilis 5252 punti

Le proposizioni temporali


a) Indicano una circostanza temporale in relazione a quanto viene espresso dal verbo della reggente.

1. Mentre l’insegnante parla, gli studenti prendono degli appunti
2. Ti telefonerò, quando sarò arrivato a destinazione.
3. Ero appena rientrato a casa, allorché scoppiò un forte temporale.
4. Presi tutti i documenti, abbandonò la riunione.
5. Andando a scuola, ho incontrato un amico di vecchia data.
6. Prima che tu parta, ricordati di spengere il riscaldamento.
7. Prima di andare a letto, spengi la televisione.
“Mentre l’insegnante parla” – “quando sarò arrivato a destinazione” – “allorché scoppiò un forte temporale” – “Presi tutti i documenti” – “Andando a scuola” – “Prima che tu parta”- “Prima di andare a letto” sono delle secondarie subordinate temporali. La n° 1, 2, 3, 6 sono alla forma esplicita, la n° 4 e 5 sono alla forma implicita. Il verbo alla forma implicita può essere all’indicativo o al congiuntivo (es. frase n° 6). Se è alla forma implicita (es. frasi n° 4, 5 e 7) il verbo è al gerundio, al participio passato o all’infinito

b) A volte la temporale può essere introdotta anche da “che”:
• Avevo appena finito di cenare, che tu mi telefonasti

c) Il “che” può introdurre tanti di proposizione subordinata e per questo bisogna fare molta attenzione
• È importante che voi finiate presto questo lavoro (soggettiva)
• Vorrei che tu mi aiutassi (oggettiva)
• Mi raccomando che il lavoro sia fatto a regola d’arte (esortativa)
• Il tuo desiderio di iscriverti all’Università è legittimo (dichiarativa)
• Devi fare attenzione che la caldaia funzioni sempre bene (finale)
• Ero appena rientrato che mi hanno telefonato per un intervento urgente (temporale)

Hai bisogno di aiuto in Grammatica per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze