Video appunto: Servizi di rete per l’azienda e la Pubblica Amministrazione

Il commercio elettronico



Il commercio elettronico in sintesi - Lo sviluppo di internet ha portato cambiamenti notevoli nel modo di fare commercio da parte delle imprese , dando vita a una nuova forma di mercato chiamata e-commerce o commercio elettronico.
Il commercio elettronico è una forma di commercio in cui le transazioni avvengono a distanza attraverso l’uso di tecnologie elettroniche .
l’e-commerce si avvale di un sito web per realizzare una transazione economica che può riguardare sia beni che servizi.
- Business to business
- Business to consumer
Il business to business riguarda le operazioni commerciali tra le aziende come grossisti o aziende industriali e non interessa il consumatore finale. Questa forma di mercato consente agli acquirenti di confrontare e valutare le soluzioni più convenienti dei prodotti offerti da più venditori , inoltre l’efficienza maggiore di questa forma di mercato è rappresentata dalla maggiore rapidità del processo di vendita e di diminuzione degli errori e dei costi di gestione .
Il business to consumer questa forma di mercato invece riguarda la vendita diretta delle aziende ai consumatori finali.

Vantaggi per il cliente



- Costa meno
- Comodità
- Politica dei feedback
Svantaggi per il cliente:
- Sicurezza dei pagamenti
- Scarsa affidabilità rispetto al bene fisico
Svantaggi aziendali:
- Pagare e tasse per aprire il negozio
- Pagare l’edificio dove si esegue l’attività
- concorrenza
Questo commercio si è sviluppato maggiormente con la diffusione di internet nelle case in quanto per il cliente può risultare più facile confrontare e comprare prodotti direttamente dalla propria abitazione mentre per le aziende è più vantaggioso perché gli permette di controllare in tempo reale i prezzi della concorrenza e di raggiungere facilmente il consumatore finale .
I principali metodi di pagamento online sono : la carta di credito , bonifico bancario, contrassegno, paypal o carte prepagate. Per garantire la sicurezza delle transazioni online sono state ideate nuove e moderne tecniche di crittografia dei dati.
Il principale protocollo utilizzato è il SSL ( security sockets layer). Questo protocollo permette una trasmissione sicura dei dati in internet mediante tecniche sofisticate di crittografia a partire dalla fase di autentificazione tra client e server .
I servizi finanziari in rete
Visa e mastercard hanno sviluppato invece un efficace sistema di sicurezza che rendono sicure le transazioni online attraverso la carta di credito .
il protocollo SET ( secure eletronic transaction) inizia con la codifica dei dati crittografati relativi alla carta di credito già da prima del loro invio e i soggetti sono autentificati tramite l'uso di certificati digitali .
Un altro sistema di sicurezza è il PSP ( payament service provider ): molti istituti bancari si occupano di gestire i pagamenti online per i siti e-commerce . Sia il cliente e il venditore si registrano su questa banca virtuale tramite la propria banca , il consumatore ha a disposizione un portafoglio virtuale nel quale vengono inserite le proprie carte di credito , al momento del pagamento viene inserita solo la password senza inserire il numero della carta di credito.
La ricerca `'e-commerce in italia'' svolta dalla società Casaleggio Associati mette in evidenza dei dati che riguardano la crescita in continuo aumento del commercio elettronico in Italia.
Altri elementi importanti che hanno contribuito allo sviluppo dell'e-commerce sono gli smartphone , questo perché le aziende hanno investito anche in app personalizzate per la vendita dei prodotti , e i social media tra i più importati face book .

L’e-government



Il Governo italiano ha predisposto un piano nazionale di sviluppo della società dell’informazione svolto a creare le condizioni per una reale modernizzazione del Paese secondo tre direttive:
- Trasformazione della macchina pubblica tramite le tecnologie orientate all’utente.
- Innovazione sul capitale umano, norme e infrastrutture.
- Cooperazione internazionale per la digitalizzazione delle PA.
Possiamo distinguere 6 ambiti:
- E-publicity – crescita di trasparenza per atti e accesso ai servizi e strutture della PA.
- E-governement – miglioramento dell’efficacia operativa delle singole amministrazioni e dell’efficienza nell’erogazione di servizi.
- E-democracy – crescita della partecipazione attiva dei cittadini attraverso i nuovi strumenti digitali.
- E-producement – trasparenza nelle operazioni di spesa pubblica.
- E-learning – miglioramento dei processi di formazione interna alle PA.
- Identità digitale (SPID)