Nicky83 di Nicky83
VIP 5230 punti

Il Femminile

Regola Generale:
il femminile generalmente si forma con l’aggiunta di una -e muta (senza accenti).
français - française, employé - employée

Casi Particolari:

_ Le parole che terminano per -e muta restano invariate (élève - élève)

_ Le parole che terminano per -en, -on, -os, -as, -el, -et raddoppiano la consonante prima di aggiungere la -e muta (italien - italienne, maternel - maternelle, bon - bonne, muet - muette)

_ Quando la parola termina in -er questo diventa -ère (écolier - écolière)

_ Le parole che terminano per -eur, -eux diventano -euse (coiffeur - coiffeuse, heureux - heureuse)

_ Le parole che terminano per -f diventano -ve (naïf - naïve)

_ Le parole che terminano per -gu diventano -güe (aigu - aigüe). La pronuncia non varia, la dieresi serve perchè altrimenti si pronuncerebbe “gh” come “vogue”. In francese la dieresi serve per spezzare i dittonghi.

Eccezioni:

_ in generale, i nomi che hanno “ct” prima di “eur” terminano in -rice (acteur - actrice, lecteur - lectrice, directeur - directrice)

_ alcuni nomi, soprattutto di professioni, che una volta ereano svolti solo da uomini, non hanno la forma femminile (le professeur - madame le professeur, médecin - une femme médecin, ingénieur, avocat, architecte, écrivain)

_ eccezioni al punto 2 (-et): discet - discréte, complet - complète, inquiet - inquiète

Femminili Particolari:


long - longue (la pronuncia non cambia),
franc - franche,
blanc - blanche,
gentil - gentille,
doux - douce,
frais (si legge “fré”) - fraîche (si legge “fresh”),
public - publique (aggettivo),
grec - grecque (la pronuncia non cambia),
turc - turcque,
sec - sèche (si legge “sesh”),
le copain - la copine,
homme - femme,
fils/garçon - fille.

Hai bisogno di aiuto in Grammatica francese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email