Ominide 6603 punti
Vapore acqueo - Condensazione

L'aria diventa satura quando, a una data temperatura, il vapor d'acqua in essa contenuto aumenta a causa dell'evaporazione, oppure, più frequentemente, quando la temperatura si abbassa e raggiunge il punto di rugiada; in tutti e due i casi, una parte del vapore condensa o, se la temperatura e' molto bassa, sublima, cioè' passa direttamente allo stato solido.
Nelle giuste condizioni di temperatura e pressione, la condensazione avviene se esiste una superficie su cui il vapor d'acqua può condensare. Per esempio, quando si forma la rugiada, o la brina, il terreno, i fili d'erba o altri oggetti a contatto con il suolo fungono da superfici di condensazione. Quando invece la condensazione avviene nell'aria, sono le minuscole particelle particelle presenti nella bassa atmosfera (come polvere, particelle di fumo, granuli di polline e sale marino) a fungere da nuclei di condensazione, offrendo una superficie su cui l'acqua può condensare. Si formano cosi minuscole goccioline, del diametro di circa 1/100 mm, che costituiscono le nubi, oppure la nebbia, quando la condensazione avviene vicino al suolo.
In relazione alla quota alla quale avviene, dunque, la condensazione del vapor d'acqua produce fenomeni diversi: in prossimità' del suolo, nebbia, rugiada e brina; a quote elevate, le nubi.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email