Erectus 777 punti

Sudafrica


Caratteristiche fisiche


Il Sudafrica occupa la punta sud del continente e confina a nord con Namibia, Botswana, Zimbabwe e ad est con il Mozambico. E’ bagnato dall’oceano Atlantico ad ovest e dall’oceano indiano ad est. All’interno del suo territorio si trovano due piccoli stati indipendenti: lo Swaziland ed il Lesotho.
La superficie del Sudafrica è formata in gran parte da altipiani che raggiungono i 1.000-1.500 metri di quota e che si sollevano in prossimità delle coste, con massicci che raggiungono anche i 3.000 metri di altezza (Monti dei Draghi). Nella regione costiera atlantica prevale il clima di tipo mediterraneo. Qui sfociano i principali fiumi del Paese, tra i quali c’è l’Orange, il cui corso è caratterizzato da diverse cascate. Nella regione costiera bagnata dall’oceano indiano sfocia il secondo fiume del Sudafrica: il Limpopo, lungo 1.600 chilometri. La parte interna del Paese è occupata dalle savana semidesertica del Grande e Piccolo Karoo. In questa zona si trova il più importante parco naturale: il Kruger Park, dove vivono 500 specie di uccelli, leoni, coccodrilli e rinoceronti.

Popolazione


Il Sudafrica ha 54 milioni di abitanti, in maggioranza neri (quasi l’80% della popolazione), seguiti dai bianchi (9%) e da meticci ed asiatici (11%). E’ quindi una nazione multietnica in cui oggi convivono, ancora talvolta con qualche difficoltà, comunità differenti. Le zone più densamente abitate si trovano lungo le coste e nel meridione, a causa di un clima più mite e di un’agricoltura fiorente. La particolarità del Sudafrica è che ha ben tre capitali: Città del Capo, una moderna e grande città di stampo occidentale, dove ha sede il Parlamento, che svolge le funzioni legislative; Pretoria dove ha sede il governo, e Bloemfontein che svolge le funzioni giudiziarie. La città più grande ed economicamente più importante è però Johannesburg (3 milioni 400 mila abitanti), che si trova – come pure Durban – nel nord del Paese. Altra metropoli con una fiorente attività portuale è Durban.

Attività produttive


Nonostante i problemi ereditati dal periodo dell’apartheid, l’economia è la più sviluppata dell’Africa, grazie alle consistenti risorse minerarie del sottosuolo: oro, diamanti, platino, ferro e carbone, concentrate soprattutto nelle regioni del Transval e dell’Orange. Il Sudafrica oggi è considerata una delle economie emergenti a livello mondiale.
Nel settore dell’agricoltura vi sono aziende con piantagioni (cereali e vitigni) molto estese e piccoli appezzamenti, nei pressi dei villaggi, coltivati dai contadini per la propria sussistenza. L’allevamento, soprattutto di pecore, è molto sviluppato. L’industria si dedica principalmente alla trasformazione delle materie prime e dei prodotti agricoli. Forte è la presenza di compagnie straniere. In crescita è il turismo che può contare oltre che sulla bellezza paesaggistica del territorio e sui parchi naturali, anche su una estesa rete stradale e avanzate vie di comunicazione.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017