Genius 46664 punti

La Sicilia


È la più grande regione italiana e la più grande isola del Mediterraneo. È separata dal "continente" dallo Stretto di Messina e ha un territorio prevalentemente collinoso, dominato dall'imponente cono dell' Etna, il vulcano più grande d'Europa tuttora attivo. » La Sicilia è una regione autonoma a statuto speciale.
La regione è molto fertile e produce principalmente uva, agrumi e mandorle, con cui si preparano dolci e liquori tipici (come il marsala).
Molto attiva è la pesca, in particolare quella del tonno. Dal sottosuolo si estrae zolfo e altri minerali. Non mancano le industrie.
Purtroppo, però, nel suo complesso sviluppo della Sicilia è insufficiente rispetto ai bisogni della popolazione. La regione è afflitta da tanti problemi che hanno cause lontane e complesse, come la mancanza d'acqua e la presenza di un'organizzazione illegale, la mafia. Si cercano, perciò, soluzioni e sbocchi economici.

L'industria più redditizia, comunque, resta quella turistica. Ogni anno molti sono i turisti che decidono di trascorrere le loro vacanze nelle note località di villeggiatura vicino al mare (Taormina, Cefalù e molte altre) o sulle bellissime isole (Eolie, Egadi) o nei numerosi luoghi di interesse culturale. La regione, infatti, per il suo felice clima e la fertilità del terreno, ha richiamato nei secoli l'attenzione di diversi popoli, ognuno dei quali vi ha lasciato numerose tracce: dai templi greci agli acquedotti e ai mosaici romani, dagli edifici in stile arabo ai suggestivi palazzi spagnoli.
Assolutamente da assaggiare almeno tre dei tanti dolci siciliani: la pastiera, la cassata e il cannolo, fatti con la ricotta. Ma non dimenticate il marzapane!

Palermo si trova in una splendida posizione, tra il mare, gli aranci e le palme di una famosa valle, detta Conca d'Oro. È una città piena di contrasti: accanto a opere d'arte di ogni epoca e a sontuosi palazzi nobiliari, in cui l'aristocrazia ha lasciato le sue tracce, ci sono zone molto povere e degradate e vie piene di negozi e traffico.

Da vedere


-I mosaici di Palazzo Reale a Palermo, costruito dai normanni con Ruggero II (XII sec.) su un antico palazzo arabo e la Cappella Palatina al suo interno.
-Sempre a Palermo, tantissime chiese, prima fra tutte la Cattedrale che, sorta su un preesistente edificio di culto musulmano, è la risultante di varie aggiunte e modifiche avvenute nei secoli, con la cappella dedicata a Santa Rosalia, la protettrice della città. La Chiesa di San Giovanni degli Eremiti, con le cupole rosse e la semplice geometria di gusto orientale, il cui chiostro è bellissimo, pieno di profumatissimi aranci e gelsomini.
-Il Museo Archeologico Regionale e la Galleria Regionale, dove ci sono molte opere d'arte di varia provenienza.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email