Ominide 2324 punti

Il sistema dei trasporti

L’Europa è percorsa da una rete di vie di comunicazione che unisce i Paesi tra di loro e con il resto del mondo.
La conformazione fisica dell’Europa hanno reso agevoli fin dai tempi più antichi gli spostamenti delle persone e delle merci.
Tra i fattori naturali vi sono soprattutto i numerosi fiumi navigabili, la grande estensione delle pianure, la conformazione delle coste, ricche di rientranze adatte allo sviluppo dei porti.
La Rivoluzione industriale determinò invece una trasformazione nei trasporti con l’utilizzo di nuove risorse.
Lo sviluppo del sistema dei trasporti fu al tempo stesso causa e conseguenza dello sviluppo economico, più aumentavano le merci prodotte, maggiore era l’impulso a potenziare gli scambi commerciali.
Attualmente la rete dei trasporti si articola su alcuni assi viari fondamentali, da cui altri secondari, con la densità che è proporzionale a livello economico e all’importanza dei centri urbani e industriali.

Per quantità e densità di scambi il principale asse europeo è quello renano.
Dall’asse renano si diramano altri assi minori con direzioni diverse.
Di grande importanza sono infine gli assi si comunicazione interni dei vari Paesi.
La capacità di spostare persone e merci rapidamente, in modo efficiente e poco costoso, è un elemento essenziale dell’obiettivo strategico, stabilito dall’Unione, di realizzare un’economia dinamica e una società improntata alla coesione.
Oggi, però, l’andamento dei trasporti e i tassi di crescita registrati fin qui non sono più sostenibili.
La costante crescita della mobilità incide sui sistemi di trasporto in termini di congestione.
La congestione sulle strade e negli aeroporti, poi, aumenta il tasso di inquinamento, come il consumo di carburante.
Negli ultimi dieci anni l’UE ha aperto alla concorrenza i mercati nazionali del trasporto in tutto il suo territorio.
La liberalizzazione del trasporto aereo ha comportato un aumento della concorrenza e tariffe più basse.
Nel marzo 2003 è entrato in vigore un primo pacchetto di misure per liberalizzare l’infrastruttura ferroviaria.
Il trasporto su strade rappresenta ora il 44% di tutte le merci che circolano nell’UE.
Trasferire merci e passeggeri dalla strada a forme di trasporto meno inquinanti sarà un elemento essenziale di qualsiasi politica di trasporto sostenibile.
Per ovviare alla congestione si sta anche introducendo una tariffazione per l’uso dell’auto in città.
In un’economia di mercato, il passaggio dalla strada alla rotaia non può essere imposto dall’UE e può essere meglio realizzato tramite incentivi.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email