Ominide 2993 punti

Il Sudan è lo stato più esteso del continente africano e si affaccia sul mar rosso.

Conformazione del territorio


La parte settentrionale del paese è desertica: scendendo verso sud si incontra la steppa e nella parte centrale la savana.
La parte meridionale è ricoperta da immense distese paludose.
I rilievi sono due: il Gebel Marra e il Gebel Oda.
Il Nilo attraversa per intero il Paese ed è importante perché favorisce l'irrigazione e i trasporti.
La zona più fertile e intensamente coltivata e quella compresa tra il Nilo Bianco e il Nilo azzurro: si tratta della Gezira che in arabo vuol dire isola. Il clima è ovunque assai caldo.

Passato e presente del paese


Il Sudan ha ottenuto l'indipendente dal dominio angloegiziano solo nel 1956.
Da allora in poi il suo territorio è sempre stato caratterizzato da guerre interne a causa dei governi e delle popolazioni arabe del nord che volevano colonizzare le popolazioni nere del sud, imponendo ad esempio la legge coranica anche ai non musulmani.
La guerra ha causato tantissimi morti, attraverso le armi e le carestie che ne derivano.
Il Sudan è una repubblica parlamentare ed è membro dell'ONU, dell'UA, della lega araba ed è associato all'Unione Europea.

Popolazione


La popolazione è divisa in diversi gruppi etnici: il gruppo principale è quello degli arabi che si trovano nel nord del Paese.
Vi sono poi i sudanesi che occupano le province meridionali e occidentali.
I sudanesi sono fra gli abitanti più poveri del mondo a causa delle guerre e della povertà del sottosuolo.
L'allevamento è l'attività più importante mentre l'industria non è molto sviluppata.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email