Video appunto: Onde sonore e l'effetto Doppler

Il principio di sovrapposizione e l'interferenza



La combinazione di più onde è chiamata sovrapposizione. Nell'incontro creano una nuova onda. Quando poi si allontanano le onde riprendono il loro moto.
Il fenomeno della composizione di due o più onde nello stesso mezzo di propagazione si chiama interferenza.
È di tipo costruttivo quando l'onda ha un'ampiezza maggiore delle singole onde, distruttivo quando ha un'ampiezza minore.
Si definiscono onde stazionarie le oscillazioni che, riflettendosi ripetutamente in una zona limitata di spazio, interferiscono tra loro generando nodi fissi.

Rifrazione e diffrazione



La rifrazione è dovuta al cambiamento della velocità dell'onda nel passaggio da un mezzo a un altro.
La diffrazione è la capacità dell'onda di superare ostacoli o attraversare piccole fessure in una barriere le cui dimensioni siano dello stesso ordine di grandezza o, minori della lunghezza d'onda.

Le onde sonore



Il suono è un'onda longitudinale generata dalle vibrazioni di un corpo che determinano successive compressioni e decompressioni dell'aria. Le onde sonore non si propagano nel vuoto, ma hanno bisogno di un mezzo.
Il suono si propaga con una velocità costante che dipende dal mezzo materiale e dalle condizioni fisiche di tale mezzo.
Il suono più acuto ha una frequenza maggiore, mentre il suono più grave ha una frequenza minore.
Il nostro orecchio può percepire tra i 20 Hz e i 20000 Hz.

L'intensità dipende dall'ampiezza dell'onda.
Il timbro dipende dalla forma dell'onda.
Si definisce intensità sonora il rapporto tra potenza e l'area della superficie.

La riflessione e la diffrazione del suono



un'onda sonora può incontrare un ostacolo e subirne una riflessione (eco);
se la dimensione dell'ostacolo è dello stesso ordine di grandezza della lunghezza d'onda dell'onda sonora, si verifica il fenomeno della diffrazione.

L'effetto Doppler



è un fenomeno che coinvolge il cambiamento dell'acutezza di un suono quando la sorgente che lo produce si muove oppure quando noi ci muoviamo verso la sorgente.