sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Agostino d’Ippona-

Sant’Agostino d’Ippona è stato un filosofo, vescovo e teologo latino.

Agostino nacque nel 354 a Tagaste in Numidia (ora Algeria), da un modesto proprietario membro del consiglio municipale, e da Monica, una grande cristiana.
Ebbe una formazione di stampo pagano per via del padre, poiché egli era ancora legato alla cultura antica.
La madre Monica era cristiana, infatti dopo la morte del padre egli si convertì al cristianesimo, grazie anche alla lettura dell’Hortensius di Cicerone, che lo aveva invogliato a riconquistare la propria interiorità.
Dopo la morte del padre, la famiglia aveva scarse risorse economiche; allora Agostino aprì una scuola di grammatica per guadagnare qualche soldo.
Le intemperanze degli studenti cartaginesi lo costrinsero a chiedere la scuola.
Si trasferì così a Roma.
Lì, dopo Costantino, era salito al potere Giuliano l’Apostata, che voleva il ritorno del Paganesimo.

Quindi Agostino non aveva trovato a Roma una società completamente cattolicheggiante.
Si spostò poi a Milano, la capitale dell’Impero, dove vi erano i primi Padri della Chiesa, come S. Ambrogio; a Milano era stato anche formulato l’editto del 343 che liberalizzava ogni tipo di culto.
L’amicizia con Ambrogio, oltre a rafforzare la sua convinzione, lo portò a formare un luogo formativo per i cristiani, una sorta di scuola teologica.
Condusse un periodo di vita ascetica in ritiro presso Cassiciacum, fino a quando decise di far ritorno in Africa e divenne vescovo di Ippona (la nuova Cartagine).

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email