Ominide 930 punti

Elaborazione dei sogni

Esistono due livelli di significato dei sogni: il primo rappresenta la scena onirica così come si presenta,immediata,così com'è esposta e vissuta ed è chiamato "contenuto manifesto".
Il secondo, il lato nascosto, è l'insieme delle idee e dei desideri incosci che in modo travestito si presentano nella scena onirica; viene chiamato "contenuto latente".
Mentre il primo trae il suo contenuto da avvenimenti recenti, il contenuto latente si riferisce a tempi remoti come per esempio l'infanzia.
Il sogno, perciò, è un compromesso tra queste due forze.
Esso (il sogno) è il sintomo di desideri "rimossi", ricordi, tendenze o pulsioni respinti dalla coscienza e perciò nei sogni i desideri non vengono epressi direttamente ma in una forma allusiva e simbolica. Per vincere il controllo della coscienza, il materiale onirico deve essere sottoposto ad un trattamento deformante, che Freud definisce come "lavoro onirico".
Le connessioni tra il sogno e gli elementi rimossi avvengono attraverso la tecnica della drammatizzazione che converte le scene astratte in concrete; la condensazione dove gli elementi acquistano duplice significato; la sovradeterminazione dove un elemento della scena manifesta corrisponde più elementi del contenuto latente; la dispersione per cui un elemento del contenuto latente può essere ripetuto più volte nella scena manifesta e infine lo spostamento dove l'attenzione si sposta dall'elemento più connesso al desiderio rimosso ad altri secondari.

La psicotopalogia(1901)

Alcune forze operanti nei sintomi patologi e nei sogni si possono riscontare anche in altri fenomeni come i lapsus, che sono errori involontari nel parlare o scrivere, e gli atti mancati ossia amnesie e dimenticanze.
Questi rappresentano segnali importanti di un conflitto interiore, dovuto alla rimozione di eventi spiacevoli.
Freud ne invidua due fattori: il primo è rappresentato da un'intenzione consapevole ossia le parole o l'azione che risulterà alterata o mancata; il secondo è dato dalla tendenza inconscia, che agisce turbando l'intenzione cosciente.
In conclusione, Freud afferma che come i sogni anche i lapsus e gli atti mancati derivano da cause inconsce e per capirle bisogna aprire le vie dell'inconscio, dei desideri e delle pulsioni rimosse, ma non cancellate, che possono provocare sofferenza e in alcuni casi nevrosi e disturbi più gravi.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email