La pallavolo, uno sport che unisce, uno sport che salva. Ebbene si, è proprio il caso di uno sport che salva. Ma come qualsiasi altro sport, è una medicina per la vita che ti concentra su di esso e di distoglie da altri pensieri (droga, alcool...)
Essendo uno sport di squadra, non si gioca da soli. Il numero necessario per una partita di pallavolo è di 12 persone (sei in una squadra, sei in un'altra con l'ausilio di un allenatore, di un secondo allenatore e di tutto uno staff che permette il fluido svolgimento dell'attività sportiva. Il campo è rettangolare, il prof ci ha anche precisato che spesso in Italia è di colore rosa, con le righe bianche e con l'esterno di un blu turchese chiaro. Capita anche nei campi vecchi, o di alcune polisportive che lo usano anche per altri sport, il campo possa essere marrone legno o grigio. A volte è anche viola, ma li si gioca soprattutto il femminile. La sua lunghezza è 81mt. ma spesso, per gli esperti, le uniche zone da utilizzare per segnare punti sono gli ultimi metri finali, più difficili da coprire per la difesa. La rete,spesso, è a quadretti neri o bianchi, a volte con scritto il logo di uno dei maggiori sponsor. I giocatori dispongono in precise zone del campo chiamate 'P' ed esse ovviamente sono 6. I ruoli nella pallavolo sono molteplici: palleggiatore, opposto mi sembra, poi schiacciatore, libero e centrale. Lo scopo del gioco è quello di far cadere la palla nel campo avversario, senza che esso la tocchi.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Fisica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email